Utente 245XXX
Buona sera a tutti quanti.
Sono un pò preoccupato,probabilmente senza reale motivo,circa alcuni dubbi che mio fratello minore(17 anni) mi ha esposto circa la sua potenza sessuale.
Sostanzialmente lui sta per avere il suo primo rapporto,ed è probabile che l'ansia da prestazione giochi un ruolo fondamentale in quanto sto scrivendo. Mi ha confidato che si masturba con regolarità,ma in modo inusuale. Utilizza un cuscino,strusciando il pene sopra di esso,dice che è più piacevole. Tra l'altro a 11 anni è stato parzialmente circonciso. Detto ciò,mi ha confidato che per far cosi,pratica la masturbazione a erezione incompleta,in quanto una piena rigidità impedirebbe la pratica sopra descritta,o la renderebbe complessa se non dolorosa. Abituato a far cosi,raramente ha avuto un'erezione piena durante l'autoerotismo,ed ha paura che,per via di questa pratica auto erotica eseguita con regolarità,non riuscirà ad avere un erezione con rigidità valida per penetrare. Si vergogna a parlarne con i nostri genitori,e mi ha chiesto di non farlo...per il momento.
Voi cosa mi dite? Sono fondate le sue paure? Come rassicurarlo?
Grazie anticipatamente,saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

certo sono fondate le sue paure e per questo, visto che è un ragazzo minorenne, deve parlarne con i suoi genitori poi a ruota con il vostro medico di fiducia e ancora infine con un esperto andrologo che dovrà valutare il problema e capire quanto questo sia reale o meno.

Convinca suo fratello a seguire attentamente questo iter meno complesso di quello che si pensi.

Un cordiale saluto.