Utente 274XXX
Dottori, grazie per ogni eventuale risposta.

Circa un mese fa ho avvertito dei crampetti in zona appendice, mi sono recato in pronto soccorso dove mi hanno fatto le analisi del sangue, i globuli bianchi sono usciti alti e mi hanno proposto il ricovero per la notte, ho rifiutato e son tornato a casa, il giorno dopo sono tornato in pronto soccorso per rifare le analisi, i globuli bianchi tornati nella norma, ovviamente i medici non hanno mai escluso che potrebbe trattarsi di appendicite, torno a casa dopo aver rifiutato un altro ricovero dove mi avrebbero fatto delle terapie ma il dolore non era e non è così forte. Dopo dieci giorni effettuo un'ecografia addominale completa che individua un appendice in forma e dimensioni normalissima, il dottore che mi effettuò l'ecografia escluse completamente l'appendicite, l'unico, il fastidio non è mai passato, il fastidio si trova in basso a destra della pancia, certe volte brucia, certe volte sparisce poi tornano i crampetti, se tocco avverto dolore ma questo capita anche all'altro lato della pancia, stesso dolore, questa notte verso le tre ho avvertito un dolore sotto la pancia che mi ha causato sudorazione, trovavo sollievo momentaneo solo dopo aver espulso gas, cosa che era diventata difficile, ho preso buscopan e sono tornato a dormire tranquillamente, mi sono svegliato e ovviamente i crampi sempre presenti, defecazione dura e difficile quasi come sempre, sono un tipo ansioso e ipocondriaco, certe volte i crampi invece partono centralmente sotto la pancia, dunque, cosa posso fare per avere una diagnosi corretta? potrebbe esser appendicite cronica? Spero di avere un consiglio. I crampi appaiono anche a sinistra sotto la pancia certe volte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Il termine di "appencicite cronica" non e' in realta' molto corretto, perche' l'appendicite, quando c'e', e' una patologia acuta, e di certo se lei e' tornato a casa vuol dire che un'appendicite acuta non l'aveva: casomai sarebbe preferibile utilizzare quello di "appendicopatia". Comunque al di la' delle disquisizioni accademiche vorrei dirle che mi sembra poco probabile un qualsiasi coinvolgimento di questo organo, perche' i sintomi che lei descrive sono davvero poco suggestivi in tal senso: il dolore non e' localizzato nella sede appendicolare, e inoltre i globuli bianchi si alzano anche per altre mille ragioni, pure per un mal di gola, quindi questo non e' un dato dirimente; e d'altra parte abbiamo un quadro a mio avviso riferibile ad una Sindrome del Colon Irritabile, che invece pare molto piu' attinente al suo racconto. Sarebbe dunque opportuno studiare il caso senza inutili accessi in Pronto Soccorso, dove queste cose non possono essere fatte, ma piuttosto rivolgendosi ambulatorialmente al Servizio di Gastroenterologia del piu' vicino Ospedale.
Un ultima cosa: poiche' io le sto scrivendo senza averla visitata e' evidente che posso anche prendere un abbaglio e sottovalutare alcuni aspetti. Ma finche' non avra' una diagnosi certa e certificata da un Medico che la visiti "dal vivo" eviti assolutamente di assumere Buscopan, che e' quanto di piu' sbagliato si possa fare se si vuole porre una qualsiasi diagnosi a livello addominale. Questo farmaco infatti nasconde molti degli eventuali campanelli d'allarme, per cui non sara' magari il suo caso, ma c'e' il rischio di essere davvero affetti da un attacco di appendicite acuta e di non accorgersene se non che dopo molte ore, quando l'effetto del farmaco finisce ma anche quando ormai l'appendicite e' diventata una peritonite. Con le conseguenze che immagina...
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta, ma io sono stato in pronto soccorso il 16 settembre dove mi ha visitato un chirurgo e alcuni dottori, il chirurgo mi aveva detto di prendere un antibiotico e di stare sotto controllo per il giorno seguente, adesso sono passati trenta e passa giorni quindi nessuna appendicite, poi il 26 settembre ho effettuato un ecografia e il dottore sempre dal vivo mi ha detto che potrebbe trattarsi di qualche colica e non di un appendicite perché l'ecografia non ha rilevato nulla. Cosa mi consiglia di mangiare per il colon irritabile? Poi, il buscopan l'ho preso una volta sola cioè alle tre di notte, ma il fastidio era presente anche con il buscopan, quindi adesso l' "effetto" dovrebbe esser passato.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Sul Buscopan le facevo un discorso generale, come avra' avuto modo di leggere. E sul resto sono pienamente d'accordo, tant'e' che le avevo scritto che "mi sembra poco probabile un qualsiasi coinvolgimento di questo organo (l'appendice), perche' i sintomi che lei descrive sono davvero poco suggestivi in tal senso". E quella che lei chiama "colica" non e' altro, per usare una terminologia piu' appropriata, che la "Sindrome del Colon Irritabile" che le avevo infatti suggerito nel precedente post.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 274XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille dottore, e anche il fatto che quando mi alzo e cammino sento come se mi tirasse sempre la destra sotto la pancia è dovuto al colon irritabile? ah un altra cosa, il fastidio si accentua un pò quando mi sforzo per defecare, una volta finito però sparisce.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Probabile. Difficile pero' poterlo dire con certezza senza una visita diretta.
Cordiali saluti