Utente 163XXX
Salve,

mi chiamo Marco e ho 24 anni. Sono alto circa 1.85 e peso piu o meno 88 kili. La mia vita, anche a causa del mio lavoro (autista), è sedentaria. Non fumo, non bevo e all' età di tredici anni sono stato operato per una torsione al testicolo destro. Aggiungo che ho una steatosi al fegato ma non grave, cioè il fegato un po ingrossato, transaminasi alte (ma per fortuna non troppo) e diciamo che se facessi un po di dieta male non farebbe...però penso che il mio problema che adesso mi racconto sia tutto tranne che fisico...

Sto con la mia ragazza da quasi un anno. I primi 6 o 7 mesi li abbiamo passati facendo l' amore senza mai grossi problemi. In passato con altre ragazze mi poteva esser successo di non aver stimolo col preservativo ma molto raramente e non ho mai dato peso alla cosa facendo sesso anche 2 o 3 volte al giorno e durando anche un ora e mezza. Diciamo che sono sempre stato padrone delle mie emozioni e mi sono sempre saputo regolare.
Con questa ragazza purtroppo, come dicevo, dopo 7 mesi di fare sesso in modo tranquillo e spassionato... persi l' erezione durante il rapporto (sarà stata la stanchezza) ... non dai peso alla cosa... ma dopo qualche giorno mi succedette ancora... li entrai gia in crisi perchè non era da me pensare che potessi fallire...ma ormai pensandolo succedeva. Superai questa cosa nel giro di poco tempo e tornai a fare sesso normalmente... solo che adesso è improvvisamente ritornata e piu forte di prima... ho angoscia nel pensare che devo fare sesso e mi spaventa deludere la mia ragazza che nonostante mi stia vicino perchè mi ami...penso non mi comprenda del tutto...e questo gioca a mio sfavore...perchè adesso lei per non sentirsi una cavia...vuole allontanarsi...ed io non so che fare... Premetto che con la fellatio o con la masturbazione non ho problemi, erezioni dure, durature e normali (perchè sono tranquillo) ... ma nel momento di fare sesso ho un blocco psicologico che mi spinge a pensare che io possa fallire o aver paura di deludere la mia ragazza...cosa che automaticamente succede. Tral altro tutto questo ha portato anche in me un ansia e un calo del desiderio allucinante (perchè alla mia età potete immaginare quanto sia preso dalla sfera sessuale) ...tanto che mi sono masturbato in questi giorni solo per capire se effettivamente avevo dei problemi fisici e non per la voglia di farlo...

Sto andando dal dermatologo in questi giorni perchè è da tempo che ho la pelle nell interno coscia un po irritata (e con l occasione me la curo perchè col tempo peggiora e mi vien molto da grattarmi) e anche dall andrologo per escludere problemi fisici anche se penso (sperando sempre che sia cosi) di non aver problemi a livello fisico.

Intanto volevo solo chiederVi dei consigli piu che altro mentali per capire come posso superare questo stress e riprendere ad essere sicuro di me stesso durante il rapporto...

RingraziandoVi anticipamente porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il deficit erettivo può essere dovuto a diverse cause. i suoi sintomi e la sua età depongono per un problema psicogeno, possibili anche cause ormonali o prostaiche, direi assai improbabili cause vascolari o metaboliche vista l' assenza edi fattori di rischio. Da dfietro una tastiera non si uò dire di più senta collega per diagnosi e terapia.
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottore Cavallini,
La ringrazio della sua tempestiva risposta e senz altro correrò dall andrologo a farsi visitare, perche penso anche che la mia ansia possa diminuire quando sapró per certo di non avere disturbi fisici.

Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Questo succede. Faccia sapere se vuolòe.
[#4] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
Dottor Cavallini,
ho evitato la visita dall' andralogo poichè ho avuto rapporti con la mia ragazza abbastanza soddisfacenti e anche piu di uno al giorno senza alcun problema. Comunque la farò in futuro anche per una questione di controllo personale. Mi ha aiutato semplicemente la visita dal dermatologo che mi ha dato una cura per questa irritazione portata troppo avanti e anche l' abbattimento dei miei brutti pensieri che sono riuscito a soffocare non del tutto ma sicuramente adesso sono molto calati. Pensare che ogni tanto si puo fare cilecca mi sembra anche abbastanza normale.

Una cosa però, sempre ringraziandola per le sue tempestive risposte, volevo domandare, cioè il perchè sento dentro di aver avuto comunque un calo di desiderio o non so... rispetto qualche periodo fa (questione di 6 8 mesi) non ho lo stesso pensiero attivo sul sesso, mi serve più tempo per ripensarlo e quindi avere un eccitazione mentale (se cosi la posso definire). Devo dire che ho avuto circa 5 rapporti in meno di 40 ore ed è andato tutto bene anche perchè ero molto rilassato, ma a differenza di qualche periodo fa appunto mi sento diverso. Da cosa puo dipendere? sempre da uno stress o anche da fattori fisici?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
5 rapporti in quaranta ore l'è da guinness dei primati. Detto questo la componente pare essere predominante: possibili peraltro fattori prostatici e/o ormonali. Senta collega,