Utente 414XXX
buona sera a tutti,
vi scrivo non per me personalmente,ma per mia zia;i primi dell'anno si lamentava di non vedere bene nell'occhio,così ci siamo recati nel nostro oculista di fiducia,dalla visita è emerso che ha un emoraggia causata dal diabete.
nell'attesa di fare l'intervento il medico le ha prescritto l'atropina e vitreoclar.
Tutto questo prima dell'estate,poi la zia da delle analisi ha scoperto che aveva l'emoglobina a 7 e che quindi l'intervento non poteva farlo se non si aumentasse questo valore;dopo cure ,in 2 mesi e mezzo siamo riusciti a far risalire l'emoglobina a 11,informiamo il medico e il 22 novembre viene operata col laser.
Il giorno dopo l'intervento viene dimessa con questa cura da seguire:tobradex, oftaquix,tranex.
Uscita dall'ospedale la zia già ci vedeva bene,poi dopo 3 gg al primo controllo il medico le trova ancora dell'aria nell'occhio e le consiglia di tenere la testa basta,mia zia si attiene ed oggi al controllo riscontra che l'aria si è riassorbita,ma che c'è un distacco.Alchè io gli chiedo cosa ci fosse da fare,lui mi disse che bisogna mettere un tampone..

La mia domanda è questa:ma come è potuto succedere?la zia il diabete lo tiene sotto controllo,la pressione arteriosa idem,prende le medicine..lei per ora è preoccupatissima perchè pensa di aver perso l'occhio...

il tampone che dice il medico in cosa consisterebbe?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mi spiace la sua domanda non è affatto chiara
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2007
Non mi sono spiegata bene e forse mi sono divulgata sull'accaduto..
mi chiedo come mai dopo l'intervento alla retina per l'emoraggia ci possa essere nuovamente un distacco della retina dopo neanche 10gg??

è normale?o c'è altro?nel senso i valori del sangue(emoglobina,ferro..) posso incidere?

la zia ha 72 anni

mi auguro di essere stata chiara