Utente 139XXX
egregi dottori,

mio padre da 2-3 giorni accusa una perdita di sensibilità al piede sinistro.
è iniziato tutto con un dolore, simile al crampo, al polpaccio che si è propagato verso il piede.da quel momento non ha più sensibilità al piede. quando sta a riposo dice di stare meglio anche se sente comunque dei formicolii al piede ma non appena effettua qualche passo sente un dolore dietro al ginocchio che si propaga lungo il polpaccio e il piede inizia a sentirlo "spilli spilli" e freddo.

cosa potrebbe essere? aggiungo anche che è un fumatore.
grazie, attendo risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
i sintomi lamentati (parestesia) richiedono una valutazione dal vivo.
Per quanto non sia possibile da questa postazione escludere un disturbo di tipo circolatorio, quanto riferito richiamerebbe la possibilità di un disordine di tipo nevritico.
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
il medico curante gli ha prescritto un controllo con l'ecodoppler sia venoso che arterioso,può essere utile come controllo?
può spiegarmi meglio il disordine nevritico?

grazie
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
L'ecocolordoppler prescritto sarà certamente utile.
Disturbi nevritici sono quelli legati ad alterazioni della conduzione nervosa attraverso i nervi periferici, che possono riconoscere le cause più svariate; una delle più comuni è una irritazione a livello del rachide lombosacrale.
[#4] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio.
cosa si può fare in caso di disturbi nevritici?