Utente 547XXX
Salve sono un ragazzo di 25 anni, vi scrivo per chiedere consiglio su un problema che mi sta infastidendo da 2-3 mesi: prurito al frenulo.

Vi spiego il più brevemente che posso la particolarità della situazione per cui mi ha portato a chiedere consiglio a voi: sono all'estero da 4 mesi per motivi di studio, in questi 4 mesi non ho avuto rapporti sessuali, gli ultimi rapporti li ho avuti con la mia ragazza fino a poco prima di partire, sia io che lei abbiamo fatto i test per le malattie sessualmente trasmissibili ed è risultato tutto negativo per entrambi.

Durante gli ultimi rapporti sessuali con la mia ragazza (è una relazione stabile e monogama, non utilizziamo il preservativo) è successo che mi si è formato un piccolo "taglietto" sul frenulo. Dopo la mia partenza ho lasciato che il "taglietto" guarisse da solo come mi era già successo altre volte in passato.

Circa un mese e mezzo dopo però il dolore al frenulo non era passato ed in più si era aggiunto il prurito, 15 giorni dopo ancora il dolore al frenulo è passato e da allora il prurito continua ad infastidirmi nel punto in cui avevo il taglietto. Sono un ragazzo molto attento all'igene personale e non avendo avuto altri rapporti sessuali non mi sono preoccupato ed ho creduto che sarebbe passato da solo, cosa che purtroppo non è successa.
Non ho notato nessun cambiamento sull'aspetto del glande e nel frenulo, non ho perdite d'urina o sperma, ho soltanto questo prurito che ogni tanto durante la giornata si fa sentire.

Trovandomi all'estero non sono in grado di spiegare (in un altra lingua) il mio problema ad un medico di qui, non so a chi rivolgermi... Vi ringrazio per la cortese attenzione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che nel suo caso andrebbe valutata la situazione con una visita diretta per verificare di cosa si può trattare, tuttavia se la lesione si è rimarginata potrebbe trattarsi di un prurito da rigenerazione tissutale o ancora da infiammazione/infezione. Quindi si rivolga ad uno specialista del luogo che valutat la situazione le consiglierà la migliore terapia.

Un cordiale saluto