Utente 103XXX
Salve dottore mia moglie ha un problema tre mesi fa e stata operata di trombo emorroidale andava sempre sangue ma dopo tre mesi e ricomparso il problema ma si deve rioperare di nuovo oppure e ancora presto premetto che mia moglie ha la testa dura non segue una corretta alimentazione e va stitica forse e questo il motivo ma con un alimentazione corretta va tuto apposto oppure deve rifare l intervento?sono molto preoccupato la saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
E' possibile, dopo aver solo inciso l'emorroide trombizzata e munto il coagulo, che si possa ripresentare un episodio di trombosi sullo stesso nodulo.
Il trattamento definitivo, se necessario, consiste nell'asportazione dell'intero plesso coinvolto dalla trombosi.
Inoltre, in tale occasione, andrebbe rivalutata l'entità del prolasso a carico degli altri plessi per una programmazione chirurgica "globale" del problema.
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Ma a lei gli hanno gia asportato il trombo io pensavo che il problema sia la stitichezza allora e da intervenire dinuovo chirurgicamente?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La sola rimozione del trombo(coagulo) non significa rimozione del tessuto emorroidario.
Se si è ripresentata una trombosi nella stessa zona, sarà necessario valutare la necessità o meno di asportare non solo il trombo , ma anche i vasi emorroidari che lo contengono.
La "stitichezza", intesa come evacuazione difficoltosa con feci più o meno dure e disidratate, è da considerare una concausa, ma non la sola responsabile della sintomatologia.
Questa "stitichezza",che andrebbe meglio indagata, in molti casi è dovuta alle stesse cause responsabili del prolasso emorroidario e della malattia emorroidaria.
Il consiglio è di una visita Colonproctologica per una globale valutazione del problema emorroidario e della stipsi e per una programmazione terapeutica dedicata.
[#4] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio ma mia moglie sente ancora dolore non puo ora effett.una visita sara molto doloroso
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La visita, intesa come esplorazione rettale e proctoscopia, potrà essere eseguita in un secondo momento, ma ritengo necessaria almeno una ispezione per una conferma della diagnosi e per una indicata prescrizione farmacologica e, se sarà necessario, per un intervento di incisione e "mungitura" del coagulo.
[#6] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la disponibilità ora che o un po piu di tempo le spiego la storia di mia moglie ha iniziato 2 anni fa ad andare sangue ha fatto molte visite retto e colon scopia e gli hanno diagnosticato una retto colite ulcerosa poi a giugno de l'anno scorso e stata ricoverata in gastroenterologia e gli hanno rifatto tutte le visite e dopo 10 giorni la hanno dimessa con una diagnosi proctite ulcerosa in fase di guarigione,gozzo emorroidale con prolasso e duodenite.
dopo di questo ricovero siamo andati da un chirurgo privato e gli ha prenotato l'intervento ed e stata operata a settembre del 2012 e il dottore mi ha spiegato che ha usato i metodi di tanto tempo fa e mi disse che aveva asportato tutto e aveva bruciato i ragati era tutto apposto dopo tre mesi si ripresenta questo problema con la stitichezza questo e tutto la saluto.
[#7] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano
36% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se il problema non regredirà ,curando la stipsi e con una dedicata terapia farmacologica, protrebbe essere necessario intervenire di nuovo chirurgicamente, incidendo e mungendo il coagulo o asportando il nodulo emorroidario trombizzato.
Il colonproctologo che la visiterà, valutando direttamente le condizioni del retto , il prolasso e la trombosi, deciderà in merito.
Ricambio i saluti.