Utente 198XXX
Ho un problema estetico al naso non gravissimo nel senso che non è un grave complesso.
Il mio naso è aquilino a causa di una gobbetta e di una punta tendente leggermente verso il basso.
Non voglio eseguire un intervento di rinoplastica anche perchè non voglio un naso perfetto e temo anche i giudizi della gente.
Ho sentito parlare di questa nuova tecnica di rinofiller mediante acido ialuronico non permanente e vorrei sapere se sia possibile utililizzarla nel mio caso.
Ripeto, non voglio un naso perfetto mi basterebbe migliorare la sua estetica rendendolo meno aquilino cioè più dritto senza eliminare la gobbetta in modo tale che la gente che mi conosce non si accorga dell'intervento fatto.
Sono di Bari e vorrei sapere se in zona ci sono medici che esguono questa tecnica.
[#1] dopo  
Dr. Alberto Diaspro
28% attività
8% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Buongiorno
quanto da Lei desiderato é definibile come un intervento di rinoplastica medica, cioé di modifica temporanea del profilo nasale mediante utilizzo di metodiche non chirurgiche.
Il filler non sarà però efficiente per il problema della punta, che può essere trattata mediante altre metodiche, sempre non chirurgiche.
Il tutto é eseguibile ambulatorialmente previo Suo adeguato consenso informato, data la particolarità delle metodiche applicate.
Per un corretto inquadramento del problema é quindi necessaria una valutazione specialistica, al fine di discutere con lo specialista i suoi desideri, le sue aspettative ed i risultati concretamente ottenibili.
Sono certo che presso la sua città sarà possible reperire uno specialista a cui rivolgersi.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Dario Graziano
44% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2010
gentile utente, concordo con la risposta del collega e aggiungo anche che in alcuni casi l'utilizzo della tossina botulinica può (solo parzialmente) sollevare la punta cadente.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

premesso che la Rinoplastica chirurgica è il trattamento d'elezione per la correzione delle alterazioni dei profili del naso, è possibile intervenire in maniera non invasiva solo su alcuni soggetti dopo valutazione diretta.

Le tecniche di riempimento possono essere impiegate sia per il rimodellamento del dorso del naso che per il rimodellamento della punta o per riallineare il naso aquilino attraverso il rafforzamento della base della columella.

I risultati ottenibili con questa semplice tecnica sono spesso notevomente soddisfacenti potendo, in pochi minuti, sostituire il trattamento chirurgico.

Devo comunque ricordare che l'esito del risultato, a differenza di quello chirurgico, è temporaneo e ripetibile.


Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 198XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimi medici poteri inviarvi a mezzo mail una foto del mio naso per una eventuale valutazione del da farsi.
Ripeto non voglio sottopormi a rinoplastica chirurgica.
Se si indicatemi il vostro inddirizzo mail.
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Enrico Dondè
16% attività
0% attualità
0% socialità
()
Rank MI+ 16
Iscritto dal 2006
Gent. Sig. Alberto

Con il rinofiller (rinoplastica non chirurgica) è possibile eseguire "correzioni" soft, come quella che lei richiede.

Rendere un naso meno aquilino e' possibile, in molti casi: il solo limite è rappresentato dalla struttura della punta del naso, dalla conformazione della cartilagine quadrangolare del setto nasale (nella sua parte antero-inferiore) e dal ruolo del muscolo mirtiforme.

Se mi invia una fotografia frontale ed un profilo posso darle un parere piu' preciso.

Cordialita'