Utente 295XXX
Buongiorno dottori,
con la mia ragazza abbiamo avuto lunedì 17/03 un problema. Durante il petting c’è stata una piccola penetrazione (pensiamo di 4/5 centimetri) senza preservativo. Premettendo la verginità sia mia che sua, durante questa penetrazione non c’è stata alcuna forma di eiaculazione del pene (ultimo orgasmo avvenuto circa 2.5/3 ore prima),solamente perdita di liquido pre. La mia domanda è questa: è possibile che questa penetrazione sia stata completa senza avvertire da parte sua alcun sintomo di rottura dell’imene (o comunque sintomi di una penetrazione completa) né da parte mia sensazioni di profonda entrata del pene? E se la penetrazione fosse stata realmente di pochi centimetri quanto rischio c’è che abbia lesionato l’imene e portato alla gravidanza?
Lei ha avuto l'ultimo ciclo il 3/03 ed è regolare!!!

Oggi dopo essersi svegliata ha notato del liquido bianco proveniente dal seno,solamente da una mammella...vorrei sapere se ci sono legami con questo avvenimento ed una possibile gravidanza?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

se è difficile per lei stabilire se il suo pene è penetrato di 4-5 cm oppure totalmente pensi per noi da questa postazione com'è difficile stabilire se è stato lesionato l'imene ne tantomeno stabilire se è esistito un rischio di concepimento. Le consiglio prima di tutto di far eseguire alla sua partner una visita ginecologica per togliersi tutti i dubbi sulla sua integrità genitale e consigliarle un test di gravidanza dove è già attendibile dopo un solo die di ritardo.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 295XXX

Iscritto dal 2013
il liquido proveniente dal seno potrebbe avere attinenze con la gravidanza?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non è un sintomo rilevante ma tuttavia è consigliabile una visita ginecologica.

Ancora cordialità