Utente 362XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni, peso 43kg e sono poco meno di 1,60mt. Soffro di ipercolesterolemia, ma ereditaria, nonostante faccio un alimentazione abbastanza sana e non amo particolarmente i dolci. Non faccio attività fisica, ma penso di iniziare questo mese. Nel 2008 mi sono accorta che il mio colesterolo era eccessivamente alto per il mio peso e per la mia età (216, HDL 51), il medico mi ha consigliato una dieta priva di grassi, che non è serivita praticamente a nulla, in quanto si è abbassato solo il colesterolo HDL, il resto è rimasto invariato (204, HDL 39) e sono anche arrivata sotto i 40kg di peso con quella dieta. Nel 2009 ho ripetuto le analisi (senza fare alcuna dieta) ed il mio colesterolo era a 226 (HDL 48), forse anche a causa della cura anticoncezionale (Nuvaring). Dopo un anno dall'aver interrotto la cura ormonale (6 mesi fa), ho rifatto le analisi e il mio colesterolo era 228 (HDL 48). Ora ho ripreso la cura ormonale (questa volta utilizzo il cerotto), purtroppo mi è necessaria, avendo diversi problemi da risolvere. Non sono ipocondriaca, anzi, direi l'opposto, non mi sono mai preoccupata particolarmente di questa cosa. Il mio medico di famiglia dice di non preoccuparmene adesso, che sono giovane e fra 10 anni ci ripenseremo, altri medici invece sono più allarmati e mi dicono di continuare la dieta e di fare molta attività fisica, per questo vorrei più pareri, anche perchè leggo in giro che in alcuni laboraitori il limite massimo è 220.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

un minimo di preoccupazione è condivisibile...ma non vedo, al momento, risultati così catastrofici.

Sono perfettamente d'accordo che deve continuare a seguire un regime dietetico ben controllato (ipolipidico-normocalorico) ed a praticare attività sportive costantemente. In questo modo potrà mantenere un controllo accettabile dei valori interessati...fino a quando si renderà necessario integrare anche una terapia farmacologica ipolipidica.


Per un utile approfondimento, La invito alla lettura del seguente articolo

http://www.medicitalia.it/salute/colesterolo


Resto in ogni caso a disposizione per eventuali aggiornamenti.

Cordiali saluti.