Utente 291XXX
Gentili dottori,
ho sofferto di acne all 'incirca dall'eta di 8 anni,sparita poi verso i 19 anni,dopo una cura antibiotica.
Il problema attuale consiste in delle cicatrici lasciate dall'acne su guance e tempie che provo a descrivere a parole mie:alcune sembrano come dei grossi pori dilatati,altre sono più larghe ma credo non molto profonde,se mi guardo allo specchio da vicino noto come degli "avvallamenti",come se la pelle fosse ondulata,ma se tendo la pelle i segni spariscono.Nel complesso la pelle vista a distanza non troppo ravvicinata ha l'aspetto a buccia d'arancia,inoltre è molto grassa e con punti neri.
Premetto chea parer mio (ma anche di alcuni medici che mi hanno visitata) la situazione non è cosi "disastrosa"quindi vorrei evitare trattamenti laser o peeling comunque troppo aggressivi.
Su consiglio del dermatologo quest'inverno ho eseguito una terapia che prevedeva l'utilizzo di due creme acide,Salipil al mattino e Mask Plus alla sera,notando notevoli miglioramenti sia per quanto riguarda la seborrea,che i segni lasciati dall'acne anche in considerazione del breve periodo di trattamento..In vista della bella stagione però sono costretta a interrompere tale trattamento,perciò volevo chiedere quali prodotti possono essere adatti per l'utilizzo d'estate per evitare la ricomparsa dei punti neri e se la crema Mederma per cicatrici tanto pubblicizzata potrebbe essere un valido aiuto per migliorare le mie cicatrici da acne oppure se è più adatta per altri tipi di cicatrici,ringraziando anticipatamente tutti i professionisti che vorranno rispondermi,
porgo cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Francesco Bruno
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2010
Gentile sig.na ,
La ringraziamo per avermi consultato.
Indubbiamente il Laser frazionato Palomar 1540, è oggi considerata la metodica più efficace per il trattamento delle cicatrici di acne. La percentuale di miglioramento degli esiti cicatriziali varia da soggetto a soggetto (dal sessanta al novanta per cento). Questo tipo di laser non è ablativo. Provoca solo un arrossamento che dura da poche ore a due giorni.
A seconda della profondità delle cicatrici, occorrono sei sedute, una volta ogni tre, quattro settimane.
Non si fidi mai delle creme pubblicizzate, ma per una buona esfoliazione che possa debellare in modo efficace i comedoni, chieda sempre allo specialista dermatologo.
Un caro saluto