Utente 310XXX
Buongiorno,
ho 22 anni e il 21 giugno ho avuto i primi sintomi della varicella come secondo caso familiare. Mi hanno subito somministrato aciclovir, nonostante ciò ho avuto uno sfogo molto pesante, soprattutto sul viso, tant'è che si è formata una bolla persino all'interno dell'occhio (per questo ho usato anche ganciclovir gel).
Attualmente sono in fase di guarigione, ho solo croste sul corpo e sul viso sono cadute tutte. Non le ho grattate, eppure due croste erano più grosse e scure, tendenti al nero, con al centro un punto nero. Sono cadute da sole, ma hanno lasciato delle lesioni con un buchetto centrale. Sospetto che rimarranno le cicatrici, mentre le altre croste hanno lasciato solo dei cerchietti rossi.

Le mie domande sono queste:
- C'è qualcosa che posso fare fin da ora per far guarire al meglio queste lesioni?
- Posso mettere la mia crema idratante abituale, dato che ho la pelle desquamata e secca, o rischio di avere dei peggioramenti?
- Posso fare la doccia o è meglio aspettare che siano cadute tutte le croste?
- Per quanto tempo devo evitare di espormi al sole?
- Ora che non sono più contagiosa posso uscire? Se sì è meglio evitare di truccarsi in questa fase?

Grazie anticipatamente per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
le lesioni crostose lasciate dalla varicella devono certamente essere tenute pulite , ev con la applicazione di antimicrobici cutanei , il più possibile asciutte, e protette dal sole. Questo nell'ottica di evitare sia le tipiche cicatrici scodelliformi atrofiche , che le iperpigmentazioni.
Non devono essere manipolate e le croste non devono essere staccate manualmente.
Uscire è possibile (attenta al sole) e un trucco episodico e leggero è concedibile. Anche una doccia veloce si può fare.
cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#2] dopo  
Utente 310XXX

La ringrazio moltissimo per la risposta, ha chiarito i miei dubbi.
Le vorrei chiedere un'ultima cosa, se possibile. Essendo passati diversi giorni non ho più alcuna crosta e i segni rossi sono molto migliorati. Purtroppo ho una cicatrice scodelliforme sulla guancia, dove temevo si formasse. Non è molto grande, anzi, ma è in una zona molto visibile. Esistono creme cicatrizzanti che possono tentare di migliorarne l'aspetto o mi conviene aspettare quest'autunno/inverno per prendere in considerazione un trattamento esfoliante con acido glicolico? Un anno fa mi sono già sottoposta ad un trattamento di questo tipo per eliminare delle cicatrici da acne escoriata e ho avuto ottimi risultati.

[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
si possono mettere creme eutrofizzanti , ma i risultati su questi tipi di cicatrici non sono molto soddisfacenti di solito , nella mia casistica perlomeno.
Certamente poi potrà essere risolta con peelings chimici o con laser CO2 frazionato.
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)

[#4] dopo  
Utente 310XXX

La ringrazio nuovamente, è stato gentilissimo.
Cordiali saluti