Utente 290XXX
Salve gentili dottori, sei giorni fa, di notte mi sono svegliato por un improvviso mal di testa, con nausea e sensazione di intorpidimento. Premetto che non ho mai accusato mal di testa, se non in rari episodi. Da quel giorno ad ora, questo mal di testa non mi abbandona, non riesco a svolgere nessun tipo di attività, sono a letto perennemente. Ieri pomeriggio al risveglio mi sono sentito smarrito, non capivo dove ero, non capivo cosa dicevo e cosa mi dicevano gli altri, è stata una sensazione bruttissima che non ho mai provato. Aggiungo che in questi giorni e specie in questo episodio di ieri, non riesco a vedere bene, non so perchè, ma la vista è sfocata, mi da fastidio guardare le cose..Ieri dopo quest'episodio ho preso una tachipirina 1000. Ho misurato la pressione ed è 120-80 contrariamente ai primi giorni in cui ho accusato cefalea dove era 140-90. Non ho febbre. La mia temperatura va dai 35.3 ai 36. Vi chiedo di orientarmi verso un percorso che mi consenta di vivere questo situazione difficile. Inoltre Vi chiedo se episodi come quelli di ieri in cui mi sentivo smarrito e non capivo niente, rappresentano casi di emergenza insomma se è utile o necessario recarsi al pronto soccorso. Grazie per la Vostra disponibilità. Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

una sintomatologia come quella da Lei descritta merita una veloce valutazione in diretta da parte del Suo Curante o, in alternativa, dai colleghi del più vicino Pronto Soccorso!!


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
290792

dal 2015
Gentilissimo Dr Marcolongo, sono stato in visita da un neurologo che mi ha prescritto una RM encefalo e una angio RM intracranico , una visita oculistica con fondo oculare.
Ho effettuato la visita dall'oculista e ha detto che non ci sono disturbi a carico degli occhi, il fondo oculare non presenta alterazioni. Per la RM dovrò aspettare una settimana, a dirle la verità anche se potrò sembrarle stupido ma non sono andato al pronto soccorso per paura che mi effettuassero una Tac che so che è nociva per quanto riguarda il rischio radiazioni, ma sono tentato ad andare se devo aspettare cosi tanto. I miei sintomi restano pressocchè quelli sopra riportati, episodi di stato confusionale non ne ho avuti anche se la vista sembra peggiorare e il mal di testa sembra essere costante per intensificarsi durante il giorno. Vorrei essere rassicurato se si tratta di un'embolia cerebrale. E a tal proprosito le porgo una domanda alquanto bizzarra ma dettata dallo stato di necessità che mi affligge. Due giorni prima che avvertissi questo mal di testa che dura ormai da 9 giorni mi ha misurato la pressione una giovane studentessa di medicina alle prime armi , molto inesperta, perche nel misurarmela mi ha stretto l'arteria nel braccio e me l'ha rilasciata molto tardi dopo circa una ventina di secondi , quando io ho avvertito un dolore lungo il braccio e un formicolio alla mano. Questo dolore l'ho provato anche il giorno dopo. E dopo un altro giorno dall'accaduto mi è insorto questo terribile mal di testa che mi accompagna da ormai 9 giorni. Anche se mi sembra paradossale quali sono le conseguenze di questa misurazion della pressione infausta. è possibile la formazione di un trombo o un embolo? A questo punto le chiedo se davvero mi devo recare al pronto soccorso! La ringrazio di cuore
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

la valutazione specialistica Neurologica ha già di per se escluso situazioni di una certa urgenza...e questo dovrebbe al momento tranquilizzarLa fino al giorno in cui effettuerà gli esami consigliati.

In effetti la RM rispetto alla TC consente di ottenere immagini dettagliate del corpo non solo secondo sezioni sottili, ma anche secondo piani verticali o frontali, permettendo di ottimizzare la visualizzazione della parte esaminata.

Inoltre, l'esame è più efficace della TC nello studio delle malattie neurologiche, neurochirurgiche, traumatologiche, vascolari,...per l'analisi dell'encefalo, in questo caso.

Non si lasci condizionare dall'ansia ed attenda fiducioso quanto disposto dal Suo specialista di fiducia!


Cordiali saluti.