Utente 198XXX
Ho 30 anni e da poco tempo sto con una nuova ragazza, molto carina, direi il prototipo della mia ragazza ideale. Ogni volta che sto con lei mi eccito e raggiungo un'erezione ma poi all'atto pratico durante la penetrazione difficilmente riesco a mantenerla costante e forte. Riesco comunque a soddisfarla, a suo dire come nessuno mai ed è vero , ma io sento che c'è qualcosa che non va e soprattutto non riesco all'esito del rapporto ad eiaculare. Non mi era mai successo prima d'ora, anzi con le altre ragazze non sono mai stato eccelso nella durata della prestazione. Premetto che durante il rapporto provo anche un fastidio al prepuzio e che solo con la lubrificazione artificiale riesco a penetrarla senza dolore, il tutto senza preservativo.
Gradirei un vostro consulto. Sono di Bari e mi piacerebbe ricevere eventualmente il nominativo di uno specialista a cui rivolgermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
li si tratta di vedere che accade al suo porepuzio e se questa eventuale prepuziale sia ricollegabile al problema erettile. Ovvero se il problema erettile ha altre cause: es. psicogene, ormonali, prostatiche, circolatorie. Alla urologia del policlinicvo universitario sono ok, sennò veda nostro indirizzario o quello della società italiana di andrologia.