Utente 264XXX
buonasera gentili dottori,ho bisogno di sentire un parere,sono in attesa alla 37+1 della mia seconda gravidanza.Giovedi notte alle 00 e 35 nel mentre che dormivo,mi son svegliata di soprassalto con una tachicardia molto forte;all inizio ho cercato di respirare profondamente,mi sono seduta sul letto,poi mi sono alzata con calma,andata in bagno,lavata la faccia,bevuto acqua e uscita in terrazza a èrendere una boccata d aria dato che dentro casa faceva caldo,ma niente....oltre la tachicardia non avevo nessun sintomo,ne capogiri,ne sensazione di svenimento,dolori al petto o robe simili..nulla...decido dopo mezz ora di svegliare mio marito e mi faccio accompagnare al ps dove mi misurano la pressione, 120/80,misurano la glicemia,115,e mi collegano a suppongo una specie d elettrocardiogramma....il battito era tachicardico ma ritmico a 220...questo per un oretta.dopo avermi tenuta sempre sotto questo macchinario il medico decide di provare con una manovra alle vene del collo,mi pare disse vene carotidee, e dopo aver provato una volta a destra,una a sinistra e nuovamente a destra le terza volta come per magia il battito scese a 120....ovviamente essendo in attesa e non potendo prendere medicine (o meglio cercando di non darmene) mi hanno ricoverato,attaccandomi all holter per 12 ore...la mattina mi fecero tutte le analisi del sangue compreso ormoni tiroidei,creatina,sodio,emocromo,insomma tutti,glicemia,colesterolo ecc ecc ed erano tutte perfette.il battito si stabilizzò a 105/110 al minuto,cosi decisero di dimettermi ma prima mi fecero anche un ecocuore,dove non viene visualizzato nulla,nuovamente misurata la pressione e tutto il resto.La cardiologa mi spiegò che la tachicardia parossistica sopraventricolare può capitare,non è una cosa maligna,il mio cuore sta bene e quindi di non preoccuparmi,che la tachicardia che ho ora è dovuta al fatto che sono a termine della gravidanza,il bambino comprime sullo stomaco e tutti gli organi sono sotto sforzo....la mia domanda è,posso tranquillamente fare un parto naturale,o devo fare altri accertamenti?il mio gine mi ha detto di stare tranquilla,sono episodi frequenti specialmente se come me si ha un peso un pò eccessivo (oltre 90 kg per 1 e 75 di altezza) il caldo,e ovviamente il fatto che sono una persona ansiosa e che in passato ho sofferto di attacchi di panico....attendo risp,grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può stare tranquilla....Se la tachicardia si ripresenterà (è possibile) occorrerà farla passare con le medesime manovre di stimolazione vagale già adottate con successo la prima volta. E' molto probabile che la sua sia una tachicardia legata ad un meccanismo congenito. Tenga presente che da queste forme si può completamente guarire sottoponendosi ad un'ablazione transcatetere con RF (intervento attraverso le vene e in anestesia locale che in mani esperte presenta scarsissimi rischi e una percentuale di successo elevatissima) che in questa fase non può prendere in considerazione, ma che può fare tranquillamente al di fuori della gravidanza....
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la celere risposta dott Rillo,mi ha parlato la cardiologa dell ospedale dell ablazione,ovviamente spiegandomi che sono interventi che vengono fatti nel caso questa tachicardia si presentasse spesso,visto che come è possibile che torni è possibile pure il contrario,beh,speriamo allora non torni!è alquanto fastidiosa!la cosa che mi premeva era appunto essere sicura di poter sostenere un parto naturale senza problemi dato che manca davvero pochissimo e anche i ginecologi mi hanno detto di stare tranquilla,ma sa,un cardiologo è piu esperto in questo caso!