Utente 101XXX
salve,

stiamo iniziando a pensare alla nascita di un figlio con mia moglie, però siamo stati allarmati dalla ginecologa che in una visita aveva individuato una macchilina bianca sull'utero di mia moglie. Su consiglio della dott.ssa abbiamo interrotto i rapporti non protetti in attesa dei risultati del test sul papilloma virus. Il test ha dato esito negativo.
Questa circostanza superata però ci ha spaventato un pò, perchè abbiamo valutato che sia mia moglie che io abbiamo avuto lievi fenomeni infaimmatori in passto ed ancora io ho un lieve arrossmento sul glande. Periodicamente senza regolarità mi ritorna con concomitante secchezza dei tessuti.
Vorrei sapere perciò se:
1) esistono delle infezioni batterirche o virali che in caso di gravidanza possano creare problemi al bambino sia in fase di gestazione che alla nascita
2)qualora servisse fare una cura antibiotica conviene farla prima dell'inizio della gravidanza
3)quali controlli potermmo fare sia io che mia moglie per scongiurare ogni potenziale agente patogeno che possa mettere a rischio il parto. Oltre al tampone per il pailloma virus ce ne sono altri da fare per la donna.
4)quali esami posso fare per capire perchè peridicamente il glande mi si arrossa e i tessuti diventano secchi
5)gli esami delle urine possono bastare

In attesa di Vs cordiale risposta, ringrazio anticipatamente e porgo distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mario De Siati
32% attività
20% attualità
16% socialità
ALTAMURA (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2000
Gentile signore , il ginecologo ha ben valutato la situazione di sua moglie e quindi non si preoccupi , per quanto la riguarda potrebbe avere degli episodi di candidosi o una dermatite allergica che però necessitano di un riscontro diagnostico diretto quindi le consigli una visita specialistica. Comunque tali problemi non pregiudicano la gravidanza. Distinti saluti