Utente
Buon giorno ho 33 anni e un bambino di 5 cercherò di essere più chiara possibile allora premetto che ho avuto un pap test con ascus nel 2002 poi il tutto regredisce spontaneamente e tutti i pap test degli anni successivi sono stati negativi... i miei problemi iniziano ad agosto 2011 con sanguinamenti dopo i rapporti alla visita la ginecologa trova che ho delle infezioni poi confermate dal tampone (streptococco) e note di "colpite" fatte le cure i sanguinamenti dopo i rapporti non passano, a dicembre 2011 pap test tutto negativo... a gennaio 2012 ancora sanguinamenti mi da cura con crema colpogyn ... stanca di non migliorare cambio ginecologo che visitandomi con lo speculum vede che perdo sangue... poi tutto sembra sistemarsi... a maggio 2012 faccio colposcopia e vulvoscopia esito: negativa, zona di giunzione visualizzata, zona di trasformazione normale, portio iodio scura, vagina regolare, vulva regolare... nel frattempo mi curo per varie infezioni sia batteriche che candida... novembre 2012 pap test negativo, ricomincio i rapporti e ogni tanto capita che perdo sangue alla visita di aprile il ginecologo riscontra nuovamente con lo speculum perdita di sangue ma mi dice che non ci sono polipi e che il sanguinamento non proviene dall'interno ma esterno all'utero e mi da cura con ovuli di chemicitina e se non mi passa fa la cauterizzazione.. a giugno torno perchè dopo i rapporti ho ancora perdite e dalla visita riscontra dei condilomi alla forchetta vaginale... faccio colposcopia con seguente esito: giunzione squamocollonnare visibile esocervicale (ectropion), quadro colposcopico normale, epitelio originale trofico, epitelio cilindrico fino un terzo, zona di trasformazione normale completa qualche sbocco ghiandolare, referti miscellanei condilomatosi a livello della forchetta vulvovaginale no condil. endovaginali ne cervicali..il ginec. mi dice che devo fare intervento e poi con l'occasione vuole fare una biopsia del collo per essere sicuro prima di cauterizzare (così ha detto) ieri ho fatto l'intervento premetto che ero al primo giorno delle mestr. il referto e: la paziente è stata sottoposta a microconizzazione della portio, revisione della cavità uterina bioptico, escissione neoformazione della forchetta vaginale posteriore condilomi... ora siccome sono molto in ansia perchè dovrò aspettare due mesi per l'esito dell'esame istologico la mia domanda è se posso stare serena nel senso i pap test erano negativi e la colposcopia pure perchè ho paura di avere qualcosa di brutto e stanotte ho solo pianto e mi sono dimenticata di dire che in tante vsite anche di quando ero più giovane si segnalava ectropion fac-sang sta per facilmente sanguinante? Cioè siccome il ginec. non mi dice granchè è stato un eccesso di scrupolo o potrebbe esserci qualcosa che il pap test "non vede" e la colposcopia neppure? non può essere che magari ho il collo che ogni tanto si infiamma e toccando sanguina? Spero veramente che qualcuno mi rassicuri grazie

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se i vari PAP test sono risultati negativi, le colposcopie negative , sicuramente si trattava di un ECTROPION polipoide facilmente sanguinante.
La biopsia è stato un "over - treatment", quindi può tranquillizzarsi e dormire serenamente.
L'esito dell'esame istologico lo confermerà , in base ai dati anamnestici che mi ha riferito.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta il mio ginecologo non mi ha mai parlato dell'ectropion polipoide ma nel caso come si procede? E' una situazione benigna? Anche perchè vorrei un altro figlio ma negli ultimi due anni il destino mi è contro e più passa il tempo più mi demoralizzo....

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Niente di grave l'ectropion (piaghetta) polipoide è detto così perchè esuberante.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente ora attenderò con più tranquillità l'esito e se posso le farò sapere com'è andata
saluti

[#5] dopo  
Utente
Buona sera mi scuso se la disturbo ancora ma il mio ginecologo è in ferie ... allora ho fatto l'intervento il 12 luglio e mi erano anche cominciate le mestruazioni poche perdite ma era comunque l'inizio ad oggi le perdite non sono ancora passate o meglio mercoledì non avevo quasi più niente poi da giovedì sono ricominciate perdite rosso vivo non tanto perchè basta un salvaslip ma sembra che passino e poi come stasera erano più abbondanti... tutto questo è normale o devo farmi vedere? Perchè sono un po' preoccupata... praticamente oltre alla conizzazione ho avuto anche un piccolo raschiamento e a proposito di questo volevo sapere cosa significa endometriopatia emorragica è perchè mi era cominciato il ciclo? Perchè io non ho perdite al di fuori del ciclo... la ringrazio

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve farsi controllare per escludere una perdita ematica dalla zona della biopsia.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
buon giorno ho finalmente l'esito dell'istologico:

A: Biopsia cervice uterina: lembi di mucosa endocervicale estesamente disepitelizzata con focale metaplasia pavimentosa del rivestimento superficiale endocervicale e displasia coilocitica lieve

B: Biopsia endometrio: iperplasia ghiandolare semplice in lembi di endometrio secretivo

C: Biopsia vagina: lesione verrucosa iperparacheratosica, papillomatosica, con coilocitosi compatibile con possibile associato effetto citopatico virale

Mi hanno detto controllo pap test fra 6 mesi... ma non ho capito è tutto ok oppure no? La ringrazio se mi potrà rispondere.

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Biopsia inutile,tutto è assolutamente negativo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Quello che pensavo anch'io il mio ginecologo mi ha fatto passare per tutta sta storia un anno e mezzo d'inferno ho pensato di tutto... sono dimagrita a non mangiare per l'ansia.... grazie comunque per l'interessamento

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Meglio così.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI