Utente 289XXX
Salve,

di recente sono tornata in Italia dopo aver vissuto un anno in un Paese freddo, e avverto disturbi nell'equilibrio e intorpidimento alle punte dei piedi e delle mani. Li avverto in particolare da seduta, ma anche quando mi muovo, in modo alternato (mano sx/piede dx/mano dx/piede dx), con minore o maggiore intensità nelle diverse dita. Mi sembra addirittura di avere sensibilità minore alla punta delle mani, ora. Di recente sento sbandamenti, come se qualcuno mi desse una spinta di lato oppure davanti e dietro. Spesso la sera sento le gambe pesanti e fatico a piegarle, pur non avendo fatto esercizio fisico. La mia dottoressa mi aveva suggerito la pressione bassa, ma in questi giorni è abbastanza regolare (massima 110-110 minima sui 70). Le analisi di aprile erano perfette....io ho paura che sia il diabete, ma non sono dimagrita, nè ho molta sete, ho solo un po' di stitichezza gli ultimi giorni.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

è diabetica? Ha problemi alla colonna cervicale e/o lombare?
[#2] dopo  
Utente 289XXX

Iscritto dal 2013
Salve,

no, non ho mai sofferto di diabete. 2 anni fa dalle analisi risultava una glicemia alterata a digiuno (non ricordo che valori), ma la mia dottoressa non ha ritenuto opportuno farmi dei controlli. In aprile non risultava niente, anche se ho fatto le analisi avendo già mangiato, non so se questo comprometta la glicemia.

Forse sì, ho una postura un po' curva in avanti, ma finora non ho avuto grandi problemi. Avverto un leggero dolore all'avanbraccio braccio destro da un po' di tempo, come se lo avessi battuto, eppure non l'ho battuto!.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

si dovrebbero indagare i tratti cervicale e lombo-sacrale della colonna vertebrale in quanto spesso problematiche a questi livelli possono causare i disturbi riferiti.
Ne parli col Suo medico curante o si rivolga ad un neurologo.

Cordialmente