Utente 626XXX
Salve sono un collaboratore tecnico radiologo che ha avuto pregressa patologia oncologica, alcuni anni fa, con attuale idoneità alla mansione specifica ma con limitazioni e prescrizioni datemi dapprima dal medico competente e autorizzato e successivamente dalla collegiale, sottoposta su richiesta del datore di lavoro (Direzione Sanitaria.
Tra pochi giorni sarò in visita dal medico competente il quale in un colloquio informale mi ha detto che vorrebbe darmi l'inidoneità permanente alle attuali mansioni o piuttosto inidoneità alla mansione specifica, visto i nuovi decreti e sopraluoghi in materia di sicurezza in ambiente di lavoro o piuttosto poichè non può garantirmi o richiamare nè il datore nè il mio dirigente a rispettare i limiti inserendomi in un servizio di minor aggravio come carico di lavoro e renge di radiazione. Vorrei sapere: come potrei essere collocata e con quali mansioni equivalenti se non potessi più svolgere la mansione di Tecnico Radiologo? Ps: Attraverso varie ricerche e confronti ho verificato che altri colleghi ed anche medici della stessa qualifica continuano a svolgere la loro mansione in ecografia o piuttosto in mammografia e colleghi che fanno mansioni di segreteria in reparto in altre aziende, inoltre conosco un paio di medici che hanno continuato a lavorare in medicina nucleare o piuttosto cobalto terapia forse per incoscenza loro o dell'azienda? L'allontanamento dalle radiazioni ionizzanti è applicabile per tutti i casi di p. oncologica o dipende dalla discrezionalità o dai vari servizi ed ambienti lavorativi?
Cosa potrebbe e dovrebbe scrivermi il Medico competente nel giudizio di idoneità affinchè non rischi un cambiamento di profilo e di trattamento economico o di essere cambiata la sede lavorativa? Può accadere di peggio rimanere a casa? Tengo alla salute tanto quanto al lavoro poichè ho lottato per entrambi.
Grazie sin d'ora per le vostre risposte
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
signora sia gentile di che patologia oncologica si tratta e quale stadiazione ha avuto o trattamento ha fatto???
Lei a mio parere è si idonea all'attività lavorativa specifica con esclusione di mansioni che la espongano a radiazioni ionizzanti
(ecografia-accettazione -segreteria di reparto etc etc)
A BARI chieda al dottor VITO QUAGLIARA che è un medico esperto.
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Il medico competente dovrebbe giudicarla idonea alle mansioni con esclusione di quelle che la espongano a radiazioni ionizzanti. qualora non fosse d'accordo con il medico competnete, può effettuare ricorso rivolgendosi all'ASL di residenza.

Dr. M. Golia - medico del lavoro.