Utente 326XXX
Salve dottori,

Pochi giorni fa ho eseguito un ecocardiogramma e questi sono i risultati:

Reperti esame M - MODE:
Dimensione aorta ascendente 34mm (24-39 mm)
Dimensione atrio sinistro 31mm (25-38 mm)
Diametro diastolico ventricolo sinistro: 53mm (37-56 mm)
Diametro sistolico ventricolo sinistro 32mm (29-34 mm)
Frazione di accorciamento: 39%
Spessore parete posteriore: 10mm (7-11 mm)
Spessore setto interventricolare: 10mm (7-11 mm)
Movimento settale: normale

Reperti esame 2-D:
Volume ventricolare sinistro: normale
Efficenza contrattile globale: normale
Dissinergia: 16 - %area ischemica: 0 - WMS: 1 - EDV: 107 - ESV: 46 - FE: 57,50%

Nel Referto Esame 2 - D:
Atrio sinistro ai limiti superiori della norma: (29ml/m2)

Esame Doppler e Color-doppler:
Insufficienza tricuspidale lieve

Referto esame doppler e Color-doppler:
Minima insufficienza valvolare tricuspidalica e mitralica.

In sostanza avrei le seguenti domande:
- Cosa comporta avere l'atrio sinistro ai limiti superiori 29ml? Ho letto che è collegato a morte improvvisa e rischio di infarto. E' vero?
- Come mai l'atrio sinistro risulta ai limiti superiori se nell'esame M - MODE rientra nei valori normali?
- E l'insufficienza valvolare? Devo fare controlli periodici?
- Da qualche mese ho iniziato a correre 1 ora e mezza al giorno per 2 giorni a settimana e faccio anche 2 giorni a settimana di palestra (pesi e attrezzi). Posso fare qualsiasi attività fisica che richiede anche molto sforzo fisico o ci sono controindicazioni?

Grazie anticipatamente per il servizio ed eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei ha un ECO pressocchè normale. Ha solo una lieve insufficienza della valvola mitrale e tricuspidale che giustifica i volumi ai limiti alti (anche se le dimensione in M-mode sono normali), ma che non è affatto preoccupante. Non è affatto vero quello che dice che l'atrio ai limiti superiori è collegato a morte improvvisa o infarto. Può fare tranquillamente attività fisica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Salve,

Grazie per la riposta.
- Può uno stato d'ansia (tachicardia e probabile pressione alta) influenzare i risultati di un ecocardiogramma? (es. l'atrio sinistro)
- Può peggiorare l'insufficienza o l'atrio sinistro? Mi consiglia di effettuare controlli periodici?

Per la questione della palestra (bodybuilding) non ero sicuro se continuare perchè mi sembra di aver sentito che esso può aumentare ancora di più il problema dell'atrio sinistro essendo un'attività isometrica. E' vero?

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No, l'ansia non influenza i risultati dell'eco. L'insufficienza potrebbe peggiore con il tempo, ma non è assolutamente detto (anzi nel suo caso è improbabile), ma può seguirne l'eventuale evoluzione con un eco ogni 2 anni. Le ho già detto che può fare attività fisica (anche body building).
Mi raccomando. Si tranquillizzi.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
Grazie dottore per le celeri risposte.

Più che altro mi trovo a vent'anni con ansia riguardo alla salute (soprattutto al cuore).

Non ho capito solo una cosa. Come mai nell'M-MODE le dimensioni sono normali ma nel 2-D ho (quasi) una lieve dilatazione dell'atrio sinistro?


[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le ho già risposto...
In M-mode le misure hanno dei limiti (sono lineari), mentre in 2D è possibile il calcolo dei volumi che danno dati più attendibili (tralaltro anche questi sono risultati normali, seppur ai limiti alti della norma)... ma questo è un problema tecnico che non la riguarda. Lei si affidi semplicemente a quanto il collega le ha detto...
Saluti