Utente 326XXX
Buongiorno,
Tra circa un mese dovrei sottopormi ad un intervento di rinoplastica in anestesia locale + sedazione. Riguardo quest'ultima ho sentito pareri discordanti nei vari colloqui avuti con diversi chirurghi. Nel mio caso si tratterebbe solo di eliminare una piccola gobba. Mi è stato detto che non essendo intubata potrei correre dei rischi. È davvero più rischiosa rispetto alla totale?
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Stella
32% attività
4% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Buonasera,
la rinoplastica viene eseguita sia in anetesia locoregionale con o senza sedazione che in anestesia generale.
Se la procedura si prevede semplice, il rischio di sanguinamento è contenuto, viene privilegiata l'anestesia locoragionale poichè più semplice e non richiede una lunga osservazione dopo il risveglio. Non richiede intubazione e necessita di pochi farmaci.
Se l'intervento è complesso e si prevede una durata maggiore della procedura in genere viene preferita l'anestesia generale.
L'anestesia generale permette un controllo delle vie aeree completo e una maggiore sicurezza operativa, ma è gravato da manovre anestesiologiche più invasive e un uso di farmaci maggiori.
La sicurezza della procedura dipende molto dall'esperienza degli operatori e dall'affiatamento fra questi.
Se si ha fiducia nei medici che realizzaranno la procedura, la cosa migliore è seguire le indicazioni che questi danno in funzione della valutazione della durata dell'intervento prevista, del sanguinamento e del profilo fisico-emotivo del paziente.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 326XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio moltissimo.
Mi ha tranquillizzata molto.
Grazie mille.