Utente 880XXX
Salve, sono un ragazzo di 20 anni e ho da poco avuto il mio secondo rapporto sessuale completo, volevo esporvi il mio problema: quando ho un rapporto con la stimolazione manuale o quando ho un rapporto orale eiaculo normalmente, alcune volte addirittura dopo 30/40 minuti di stimolazione, non appena invece provo ad effettuare una penetrazione non riesco a durare per più di una decina di secondi..... secondo voi si può trattare di eiaculazione precoce o no?? questa si evidenzia solo con la penetrazione o si dovrebbe manifestare anche con la stimolazione manuale o orale???

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
serve: pratica, tempo, luogo idoneo e donna ben lubrificata. Poi se ne parla.
[#2] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

il fatto di avere avuto solo pochi rapporti sessuali completi potrebbe essere all'origine dei suoi problemi sessuali che nel caso persistessero necessiterebbero di essere valutati dallo specialista che dopo aver scartato problematiche di tipo organico potrà indicarle un percorso psicosessulogico.

Un cordiale saluto
[#3] dopo  
Utente 880XXX

Iscritto dal 2008
ok quindi per il momento non mi devo preoccupare?? vedremo se non il tempo migliora qualcosa
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

Bene e nell'eventualità si faccia risentire.

Ancora cordialità
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Tranquillo e si veda come va.
[#6] dopo  
Dr. Stefano Angelini
20% attività
0% attualità
0% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Buongiorno,
quando l'eiaculazione precoce è presente durante la penetrazione e non se stimolati è difficile, a mio parere, che la causa sia di tipo fisiologico. Non le pare?
Ciò che in genere avviene è che all'atto completo si attribuisce un significato diverso. Ad esempio se stimolati ci poniamo meno o per niente il problema del piacere della partner e questo può tranquillizzare. Ci si può focalizzare solo su se stessi. Durante la penetrazione, invece, si può essere preoccupati di provocare piacere fino a fare raggiungere l'orgasmo alla partner. Questa preoccupazione viene chiamata ansia da prestazione e, se è elevata, induce l'eiaculazione precoce.
Al momento, comunque, non mi preoccuperei ma mi focalizzerei sulla creazione di una sessualità dolce e rilassata. Se il problema dovesse persistere non esiti a riscrivere.

cordialmente