Utente 125XXX
Gentilissimi buongiorno,
non so se ho scritto nella giusta sezione, comunque la mia domanda è questa.
sono una donna di 33 anni in buona salute, nell'aprile del 2012 sono stata operata d'urgenza per un'appendicectomia gangrenosa con peritonite diffusa. Il chirurgo dice che sono stata fortunata ad arrivare in tempo all'ospedale xchè ero messa "malino".
Mi sono ripresa bene dall'operazione se non per qualche doloretto che ancora persiste ogni tanto, credo siano le famose aderenze, giusto?
Quello che volevo chiedere è questo: a seguito di questa operazione potrebbe essere pericolosa una gravidanza? Dal momento che l'operazione è stata fatta con un taglio abbastanza grande, verticale che mi lasciato una bella cicatrice e soprattutto un muscolo spesso dolorante per il taglio.
Grazie mille per le risposte che spero mi darete.
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non nessun problema per una eventuale gravidanza. Comunque cheda una visita chirurgica che verifichi la situazione della parete addominale.
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
buongiorno scrivo sempre in merito alla peritonite grave da appendicite x cui sono stata operata due anni fa.
L'operazione è andata bene ma ora da qualche giorno ho dei dolori addominali per cui ieri sera sono stata anche al pronto soccorso.
risultato: analisi ok tranne i leucociti che erano a 10.85 su un limite massimo di 10.00 ma mi hanno detto di non preoccuparmi.
All'esame ecografico non risulta versamento endoperineale. in corrispondenza della sede della cicatrice chirurgica in scavo pelvico a destra si segnala la presenza di alcune anse intestinali strettamente adiacenti alla parete addominale anteriore con sottile film liquido limitrofo. Quindi mi hanno rimandato a casa dandomi un antispastico per 5 giorni e dieta leggera dicendo che se i dolori torneranno dovrò tornare per eventualmente un'operazione per le aderenze.
Volevo sapere secondo Lei è una corretta diagnosi?
Io oggi ho ancora dei dolori addominali soprattutto dopo aver mangiato o bevuto anche se non forti come quando sono andata al pronto soccorso. di corpo vado regolarmente una volta al giorno (non abbondante), il mio medico mi ha consigliato di prendere dei fermenti per agevolare l'intestino, devo prenderli?
Mi devo preoccupare di questi dolori? Sono un po' in ansia.
grazie.
saluti
[#3] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Purtroppo senza una visita diretta non è possibile esprimere un parere.
[#4] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Buogiorno, mi scusi per l'insistenza ma i dolori anche se meno forti continuano ma l'uso di spasmex aiuta; ho iniziato a prendere dei fermenti come da consiglio del medico.
L'addome è trattabile ma dolorante solo nella fossa iliaca dx (dove c'è il taglio dell'operazione).
Ho notato ora che i dolori si fanno sentire di più dopo i pasti anche se sto mangiando molto leggero e scondito e durante la giornata lavorativa: sono impiegata quindi tutto il giorno seduta.
Vorrei solo un parere da lei, non chiedo una diagnosi esatta.
Grazie ancora.
Saluti.
[#5] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Potrebbe trattarsi di un disturbo da colon irritabile .
[#6] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie della risposta Dottore.
sto continuando con la dieta leggera e prendendo dei fermenti lattici.
C'è altro che posso fare per i crampi che a volte mi prendono?
grazie ancora.
saluti
[#7] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Qualche antispastico potrebbe essere indicato.
[#8] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno Dottore,
scrivo di seguito a questo post anche se un po' vecchio in quanto ho un problema intestinale.
Da circa una settimana ho un problema di diarrea (feci liquide), vado in bagno una/due volte al giorno (mattina) ma sempre con feci liquide.
Solo un giorno ho avuto dei crampi addominali, altrimenti per tutta la giornata sto bene, mangio normalmente e non ho altri sintomi se non sporadicamente un lieve senso di nausea che svanisce in pochi minuti (non sono incinta).
Premetto che questa settimana sono stata al mare e nella mia zona fino a qualche giorno fa c'era il divieto di balneazione per alcuni batteri presenti nelle acque ma io ho sempre fatto il fatto il bagno come molte altre persone.
Da due due giorni ho iniziato a prendere i fermenti lattici Fermental ma ancora non ho notato grossi miglioramenti.
Secondo Lei dovrei preoccuparmi dato il mio trascorso? (operazione di urgenza di peritonite gangrenosa riuscita con successo)
Grazie in anticipo per la risposta.
Saluti.