Utente 247XXX
Buonasera,

per caso oggi palpando il testicolo sinistro ho notato un piccolo puntino, come se fosse una impercettibile piccola pallina, semidura.

Premetto che da sempre, anche dopo orgasmo, ho notato una certa sensibilità al testicolo sinistro.

Parto dal presupposto che sono ansiosissimo e che leggendo su internet ho iniziato a preoccuparmi

Sono preoccupato che possa essere qualcosa di brutto

Cosa potrebbe essere? una cistarella? o qualcosa di più importante?
domani andrò dal mio medico curante vedendo di frmi prescivere una eco

grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,accettiamo il post come un sfogo ed attendiamo l'esito dell'ecografia,dalla quale,a naso,non mi aspetto sentenze.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta.
Farò il controllo quanto prima per togliermi ogni dubbio.
Così, a naso, posso tranquillizarmi?

buona domenica e mille grazie
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...direi di si ma me lo confermi lei.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Lo farò quanto prima.
Grazie.
[#5] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dottore,

in mattinata, dopo aver seguito le indicazioni di un caro amico andrologo/urologo ho effettuato i seguenti esami :

beta-hcg = zero
alfafetoproteina = 1,39ng/ml
eco testicoli :

DIDIMI BEN ALLOCATI PER DIMENSIONI

DIDIMO E EPIDIDIMO DESTRO NELLA NORMA

DIDIMO SINISTRO CARATTERIZZATO DA PICCOLA (4MM) FORMAZIONE VALARE IPOECOICA A LIVELLO DEL TERZO MEDIO-SUPERIORE

EPIDIDIMO NELLA NORMA

MODESTA RACCOLTA ENDOVAGINALE BILATERALE

ECTASIA DEL PLESSO PAMPINIFORME DI SINISTRA CHE NON INCREMENTA DURANTE VALSALVA

l'ecografo mi parlava di nodulo, mentre il mio amico andrologo dopo avergli letto quanto sopracitato mi parlava di piccola cisti dell'epididimo

l'ecografo mi ha consigliato controllo tra 2 mesi per verificare che la grandezza della "formazione" sia identica

posso stare tranquillo?

un saluto e grazie anticipatamente della disponibilità

[#6] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
*formazione OVALARE
[#7] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Perdoni le mie insistenti domande.

Ma mi chiedo : l'ecografista parlava di piccolissimo nodulo (che da quanto ho capito potrebbe essere anche una cisti... giusto?), il mio amico al telefono dava per scontato il fatto che fosse una cisti.

L'ecografista mi ha detto di tornare a controllo dopo 2 mesi, per verificare che "la formazione" non abbia subito mutamenti.

Ma da questo primo controllo si possono escludere cose più "antipatiche"?

Posso escludere che la formazione possa essere un tumore?

è questo che non ho capito


nuovamente grazie
[#8] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...sena poter valutare di persona,in alcun modo si può discriminare sulla natura riscontro ecografico.Si affidi unicamente al giudizio di un medico reale,non telematico o...telefonico.Cordialità.
[#9] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno,

stamattna sono stato da uno specialista, un professore specialista in chirrurgia ed urologia il quale mi ha ripetuto l'eco oltre a tastare con mano i miei testicoli

al controllo odierno il testicolo sinistro presenta in sede iuxtapolare superiore (terzo superiore del didimo) area moderatamente ipoecogena rispetto al tessuto ghiandolare del maggior asse di 4mm

lo specialista in questione mi ha detto di poter stare tranquillo in quanto altre tipologie di problematiche "cattive" si presentano sotto forma ben diversa (se ho capito bene parlava di forme capsulate)

secondo lui è comunque una cosa che va tenuta sotto controllo.

Sulla scorta del mio stato patologico di ansia mi ha suggerito, con il fine di togliermi qualsiasi dubbio, una rm con contrasto.

Le sue parole sono state le seguenti : "la fai per te non per me. Se io trovassi una cosa simile sul mio didimo mi controllerei semplicemente ogni 6 mesi"

Io ho deciso di farmi questo esame definitivo dopo il quale, se l'esito fosse negaivo, sarò certo di stare più tranquillo.

Lo stesso prof. alla mia domanda : "quante possibilità ci sono che dalla rm non esca nulla" mi ha risposto : ALTISSIME in quanto dalla eco non ci sono elementi che fanno pensare a cose negative e anche per il fatto che le analisi, nonostante le eccezioni, sono del tutto positive.

A naso, posso stare tranquillo secondo lei? Le possibilità che la rm sia negativa sono realmente alte dopo questa seconda diagnosi?

la saluto e la ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità

[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...segua i consigli di chi la visita.Cordialità.
[#11] dopo  
Utente 247XXX

Iscritto dal 2012
Egregio Dottore,

ho effettuato RM senza contrasto in quanto il mio medico curante non ha ritenutto opportuno prescrivermela. Sostiene che faccia male e che al momento non è necessario fare questo tipo di esame.

Dala RM esce quanto segue

DIDIMO sinistro con tenue area ipointensa al polo superiore, di circa 3mm, a margini sfumati del tutto aspecifica.

Stamattina sono stato dal mio amico chirurgo urologo che mi ha palpato il testicolo, ha visto l'eco. Sostiene sia un cisti del didimo. Ho letto telefonicamente il referto della RM e mi ha tranquillizzato in quanto le caratteristiche della RM confermano che non è, attualmente, nulla di preoccupante.

Stessa cosa detta dal mio medico curante, le cui parole coincidono con il mio amico chirurgo urologo.

Ho interpellato anche un mio strettissimo parente, medico chirurgo (non specialista in urologia ma dell'addome), il quale alla lettura della RM mi ha detto di stare tranquillo perchè di sicuro non è nulla di preoccupante nonostante non sia specificato cosa sia di preciso.

Lo stesso professore chirurgo, il quale mi aveva suggerito RM con contrasto ha detto : nulla di diverso dalla eco, solo parole diverse in quanto l'esame è di tipologia diversa. Per toglierci quasi ogni dubbio serviva con contrasto. Le possibilità che l'esito fosse negativo è altissimo. Questo per me era l'unico esame utile da fare.

Ho qualche domanda?
Perchè sia in eco che in Rm non viene specificato cosa sia? perchè non si parla di cisti, nodulo o qualcosa di ben specifico ma sempre di "area"?

Concorda con gli altri colleghi che al momento non ci sono le basi per preoccuparsi ma che comunque è una cosa che va controllata nel tempo?

Potrebbe essere, addirittura, un'ischmia del testicolo oppure una lesione da urto?

Sono certo lei abbia capito il mio stato di preoccupazione generale ed una ulteriore parola di conforto, ovemai ci fosse la possibilità di dirla, mi farebbe molto piacere.

grazie mille della sopportazione

[#12] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il giudizio telematico non può,in alcun modo,sostituirsi a quello di chi ha avuto il privilegio di visitarla.Credo che le convenga far riferimento ad una unica figura professionale.Cordialità.