Utente 459XXX
salve sono un ragazzo di 28 anni ho un problema del quale avrei bisogno di una piccola consulenza.
da circa un anno soffro di condilomi nella zona genitale precisamente sul glande e sul frenulo.
mi controllo spesso da uno specialista ed ogni volta che ritrovo qualche escrescenza "strana" vado dal dermatologo di fiducia presso l ospedale della mia città e mi faccio bruciare con laser il condiloma.
L unico problema è che il dermatologo dal quale sono in cura mi ha detto che non esiste una cura da prendere per far si che il virus venga debellato ma di bruciare ogni volta il condiloma.
siccome è da un anno circa che i condilomi si ripresentano con frequenza di 2 settimane, a volte massimo di due mesi, secondo la Sua esperienza il dermatologo sta dicendo una cosa corretta oppure secondo Lei esiste una cura che potrei fare per combattere e prevenire la formazione di nuovi condilomi?
Volevo precisare che la mia ragazza ha fatto controlli e lei non ha condilomi e che usiamo sempre il profilattico.
Ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

indicandole da subito e se avrà la pazienza di leggerlo, la lettura del mio articolo presente sul nostro portale all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632

le significo che è norma universalmente riconosciuta l'utilizzo dell'associazione terapeutica fra

- terapie ablative (tese all'eliminazione immediata della lesione)
- terapie immunomodulanti topiche (tese non solo all'eliminazione delle lesioni residue o non approcciabili, ma anche e soprattutto ad evitare le recidive di queste lesioni)

ovviamente in caso di recidive continuative, è corretto approfondire con esami strumentali dell'immunità cellulo mediata lo stato di difesa dell'organismo.

cari saluti