Utente 351XXX
Gentile Dottore,
ho 29 anni e ho dei dubbi circa l’assunzione della pillola anticoncezionale.

Poiché soffro di dolori e gonfiore alle gambe e nella mia famiglia ci sono problemi di varici, mi sono rivolta ad un angiologo.
L’ecocolordoppler degli arti inferiori ha rilevato una lieve insufficienza venosa con problemi di tipo superficiale e non profondo; Mentre gli esami del sangue sono a posto, compresi quelli della coagulazione.
Non fumo e sono normopeso.

Dovrei evitare di assumere la pillola? Qualora decidessi di assumerla, ci sono degli accorgimenti che potrei prendere per evitare che l’insufficienza venosa peggiori?

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
le conseguenze dell'assunzione di estroprogestinici sul sistema venoso sono spesso rappresentate dalla comparsa o aggravamento dei segni e dei sintomi dell'insufficienza venosa.
Tale evenienza è per altro incostante e non necessariamente interessa tutti i soggetti che ne fanno uso.
Occorre quindi che la somministrazione sia accompagnata da un periodico controllo specialistico e dalla messa in atto dei noti accorgimenti preventivi da commisurare alla Sua specifica condizione (elastocompressione, attività fisica, controllo dell'eccesso ponderale, ecc.).