Utente 264XXX
Buongiorno,
ho effettuato due spermiogrammi a distanza di due settimane presso due centri di Milano.
Vi scrivo i risultati diciamo cosi'... poco rassicuranti.

Anamnesi: 34 anni, lavoro "sedentario", motociclista, sport... assente, fumatore moderato fino a un mese fa; sposato da 7 anni, 1 figlia di 4, rapporti non protetti da + di un anno, tentativi mirati per la gravidanza da 3 mesi.

Quadro clinico: visita andrologica a marzo (prevenzione andrologica); esito: buona fertilita' (queste le parole del medico a fronte della visita a pene, testicoli); congestione prostatica da approfondire.
I miei sintomi per la congestione... solo un po' di pesantezza nella zona perineale, talvolta al testicolo; nessun dolore nei rapporti ne' nella minzione.
Terapia proposta dall'andrologo: Topster (1 settimana), Pluvio, esami spermiogramma, spermiocultura tra 3 mesi (giugno).

Ed eccomi qua:
esame del 9 luglio

Quantita': 2.9 ml
Aspetto: Normale
Viscosità: Normale
Fluidificazione: Completa
Ph: 8.0 6.5-8.0
Q. Nemaspermi: 16Mln/ml >20Mln/ml **
Q. Tot. Nemasp: 46.8Mln >40Mln
Motilita' progressiva: 55% >50%
Morfologia: 16% >14% (indice di Kruger)

Per quanto riguarda la raccolta (in laboratorio ) non e' stata proprio una bella esperienza. Difficolta' di raggiungere l'erezione (20min), eiaculazione con parziale erezione, e soprattutto quasi improvvisa (e per questo una piccola parte del liquido e' finito fuori dal contenitore).

Avendo avuto un risultato per cosi' dire... quasi sufficiente, ho ripetuto l'esame presso un Laboratorio di un ospedale pubblico:
raccolta a casa (non senza difficolta', vista l'ansia da esame...),
risultati... pessimi:


ora raccolta: 9,35 consegna in laboratorio 10,20 (dopo un viaggio in moto di 35 minuti)
astinenza 3,5 giorni
ESAME MICROSCOPICO
volume: 2 ml
colere: biancastro
viscosità: normale
coagulazione: non valutabile
Liquefazione: completa
ph: >7.8
ESAME MICROSCOPICO
N/ml: 16milioni/ml
N. tot: 32milioni
Cellule rotonde 500000/ml
Leucociti: <500000/ml
Pseudoagglutinazione: assente
Agglutinazione: assente
CARATTERISTICHE DI MOTILITA'
motilità 60°
a) progressiva rapida: 5%
b) progessiva non rettilinea: 15%
c) non progressiva: 25%
motilità 120°
a) progressiva rapida: 10%
b) progessiva non rettilinea: 15%
c) non progressiva: 25%

ESAME MORFOLOGICO (non specificato se Kruger o meno)
normali: 5%
anomalie testa: 70%
anomalie tratto intermedio e coda: 23%
anomalie coda: 2%

Test di Capacitazione:
Liquido trattato 1Ml
Spermatozooi recuperati 2.500.000
motilità 60°
a) progressiva rapida: 30%
b) progessiva non rettilinea: 40%
c) non progressiva: 0%

Morfologia
Forme normali 7%

Evidentemente uno spermiogramma piu' completo... ma molto diverso e soprattutto piu' preoccupante!

Premesso che programmero' al piu' presto una visita andrologica, posso chiederVi se nella Vostra esperienza ci sono patologie che possono essere "trattate" con successo? La congestione prostatica puo' avere un "ruolo" in questo quadro? Quali i tempi?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Lettore,

è evidente che un'alterazione del liquido seminale è presente, di entità media. Le cause che possono sostenere un'alterazione di questo tipo sono varie, la più comune è un varicocele.

Io preferisco sempre ricercare tutte le cause prima di indicare un trattamento e se possibile fare un trattamento mirato; quindi le consiglierei di verificare che siano state indagate tutte le case prima di seguire un trattamento.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2007
La ringrazio Dott. Maio, ma la congestione prostatica puo' portare ad alterazione solo della quantita' o anche sulla morfologia e motilita'? Secondo lei e' giusto affermare che essendo il secondo referto piu' dettagliato allora e' piu' corretto o puo' essere che in 15gg motilita' e morfologia siano cosi' variati? Ringrazio Lei e gli altri colleghi che avranno la cortesia di rispondere. Grazie!
[#3] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
La parola congestione prostatica ha poco significato; si parla di prostatite o di pregressa prostatite o di infiammazione/infezione delle vie seminali. Le alterazioni infiammatorie delle vie seminali possono dare un'alterazione del liquido seminale ma vanno documentate con sintomi, segni obiettivi (alla visita) esami di laboratorio (spermiocoltura).

Lo spermiogramma è variabile e probalmente entrambi gli esami sono espressione della sua spermatognenesi.

Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mo Dott. Maio e colleghi,
nonostante siamo in estate e pensavo tutto venisse rinviato a settembre, ieri ho effettuato la visita andrologica.
Tra l'altro avevo dimenticato di riportare l'esito dell'esame culturale sullo sperma: Negativo ("non risultano microorganismi patogeni").

Nella visita l'andrologo mi ha sostanzialmente tranquillizzato nel senso che sia dall'anamnesi che (soprattutto) dalla visita clinica non ha rilevato problemi sostanziali, ne' ai testicoli ne' al resto (no varicocele evidente ecc...)
La prostata e' ancora piu' grande della norma ma non sembra niente di problematico (in una vecchia ecografia ha ritrovato i segni di calcificazioni in esiti) soprattutto data la spermiocultura negativa.

Ovviamente ci siamo soffermati sui risultati degli spermiogrammi ma (sicuramente per tranquillizzarmi), tenendo conto delle condizioni di raccolta (viaggio in moto), ha valutato con maggiore attenzione il primo. Certo non ha definito la condizione della mia spermatogenesi buona, ma diciamo che (al momento) la diagnosi e' rimasta lieve oligospermia.
Mi ha invitato poi a continuare nella naturale ricerca della gravidanza rimandando a un controllo tra 4-6 mesi, a cui arrivare con gli esami ormonali (anche qui ho un esame passato, del 2007 in cui TSH e FT3 e 4 erano nella norma).
Solo in occasione del prossimo controllo mi ha preannunciato una possibile terapia a base di integratori per migliorare la spermatogenesi.

Mi chiedo, e Vi chiedo, premesso che l'andrologo mi ha ispirato fiducia e che i tempi sono ancora dalla nostra parte (ricerca da meno di un anno ed eta' (34 e 32 anni)), secondo Voi sarebbe necessario un consulto ulteriore e/o un terzo spermiogramma in un centro (grande ospedale privato di Milano) che lui stesso ha definito di "fiducia"?

Grazie



















[#5] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2007
Gent.mi,
volevo chiedere se qualcuno puo' commentare la mia ultima visita,

Grazie
[#6] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Caro Lettore,

io sarei sempre dell'avviso di andare fino in fondo subito alla ricerca delle cause fermandomi solo quando ho fatto tutti gli esami disponibili che aiutino a definire le cause.

Forse mi è sfuggito, ha fatto ad esempio un'ecografia testicolare con ecocolordoppler testicolare ben fatta (anche in ortostatismo), ha fatto una ricerca deglia anticorpi nel liquido seminale?

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 264XXX

Iscritto dal 2007
No, nessuna delle due.
Al momento devo solo stare tranquillo e proseguire nella ricerca di una gravidanza visto che non ho altri problemi rilevanti di tipo fisico. In pratica si vuole togliere l'ansia... quale fattore causale.
Magari chiedo un consulto all'andrologo che mi aveva fatto la visita di prevenzione in marzo e che mi aveva diagnosticato la congestione prostatica, pur definendo buono il quadro della fertilita' su base della visita (senza esami poi prescritti).