Utente 760XXX
Cari amici specialisti,vi descrivo il mio piccolo problema.
Ho 27 anni, e soffro di acne localizzata su alcune parti del viso quali tempie e fronte, molto accentuata solo in alcuni periodi. Ho sofferto già di acne a 14-15 anni, sempre curandola al meglio, non ho infatti cicatrici di nessuna natura. Ho una pelle abbastanza grassa, e per sopperire a questo problema lavo spesso il mio viso anche 10-15 volte al giorno con un normale sapone liquido.
Conduco un'alimentazione molto corretta, pochi carboidrati, carne/pesce, non sono amante di dolciumi/fritti, bevo molta acqua. Purtroppo conduco una vita lavorativa molto stressante, essendo agente di commercio titolare di una rete vendita, ma la regolarità non si discute in tutti i sensi (alimentare, sessuale ecc.)
Aggiungerei che è da circa un anno che a causa di una cheratite ad un occhio, assumo (ora 1 volta al giorno, prima 2 o 3) un collirio cortisonico chiamato lotemax 0,5% consigliato dal mio oculista. In realtà il problema era già presente prima della cheratite.

Ho provato per un mese e mezzo Proactiv solution, ma niente. Ora sto usando una crema che fa il peeling chiamata glucodin, consigliata da una mia amica dietista (non dermatologa), ma non ho miglioramenti.

Premesso che ho la pelle grassa, che sono fumatore, che nelle zone interessate sono sempre presenti comedoni (punti neri) e, premesse le mie abitudini, da cosa può dipendere il problema? E' il caso di fare qualche analisi e rivolgermi ad un dermatologo, o potete consigliarmi qualcosa ad esempio di estetico come una pulizia del viso (cosa che non ho mai fatto)?

Fiducioso in una risposta, Vi saluto cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

ritengo che il suo problema di ACNE debba essere ricondotto al dermatologo per una corretta valutazione diagnostico terapeutica : in linea teorica non posso ricondurre tale evento all'assunzione del cortisonico per via congiuintivale:

le valga conoscere ancora i miei dubbi sulla applicazione di un cortisonico per via oculare da un anno: le consiglio quindi di richiedere un ulteriore oriientamento in tal senso ai nostri colleghi oculisti di medicitalia.it

cari salutii