Utente 764XXX
Da un anno io e mia moglie cerchiamo di avere un bambino, visto che non abbiamo avuto risultati mi sono sottoposto a spermiogramma.
ho appena ritirato l'esito e francamente mi sembra disastroso.

volume 2ml
Colore grigio opal.
Viscosità diminuita
Ph 7.8
liquefazione completa nei limiti
spermi/ml 1*10^6 (!!!!!)
spermi normocinetici 27%
spermi ipocinetici 6%
spermi discinetici 2%
spermi immobili 65%
spermi morti 45%
forme tipiche 70%
forme atipiche 30%
agglutinazioni spontanee assenti
cellule germinali rare
leucociti assenti

giorni di astinenza 4

dall'esito non si capisce l'ora a cui i valori si riferiscono: c'è solo un orario riportato, ma non giurerei che fosse quello dell'effettiva analisi del campione, comunque se così fosse, sarebbero 2h e 30 minuti dopo la raccolta.

Non fumo, non ho mai fatto uso di droghe, non sono affetto (che io sappia) da alcun problema di prostata o varicocele (in famiglia non c'è neppure familiarità per problemi simili)
Ho mostrato l'esito degli esami al medico di base che ha convenuto che i dati sono veramente sballati, mi ha palpato i testicoli ed ha escluso forme evidenti di varicocele.

Che cosa può aver causato un disastro simile nel seme di un 35 enne?
Ci sarà mai possibilità di concepire "naturalmente" con questi valori?
Esistono cure per migliorare sensibilmente la situazione?

Nei prossimi gg. mi sottoporrò ad esami del sangue (tra cui PSA) e delle urine, poi ho programmato una visita dall'andrologo per fine mese, ma gradirei avere qualche consulto prima.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore,
l'esame del liquido seminale che ci invia presenta alcuni parametri "drammatici" come il numero e la motilità degli spermatozoi ed un pò "irrealistici", come ad esempio la morfologia degli spermatozoi che è normale all'70%. A questo punto la prima cosa da fare è quella di ripetere l'esame, possibilmente presso una struttura dedicata che segua le indicazioni date dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Con un esame più aggiornato e fatto seguendo dei criteri internazionali si potrà poi ridiscutere in modo più "reale" il suo problema e rispondere forse alle sue numerose domande.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemedra.com
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
Nel ringraziarla, anche per la solerzia nel rispondere, approfitto ancora della disponibilità:

come faccio a sapere quali sono le strutture che fanno lo spermiogramma secondo le indicazioni dell'OMS? Mica c'è il cartello fuori! Pensi che l'esame l'ho fatto presso il centro prelievi dell'ospedale unico della versilia, ospedale bellissimo, super tecnologico e nuovo di zecca che mi dicono avere un reparto per la cura dell'inferilità all'avanguardia!

Non so se è consentito farlo sul forum, ma è possibile avere consigli sulle strutture in cui fare gli esami?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
bisogna sollevare il problema con i responsabili del laboratorio. Purtroppo l'esame del liquido seminale comporta ancora una attenzione diretta ed "artigianale" e nessuna struttura , anche quelle supertecnologiche se non sono aggiornate ed informate, segue in automatico le indicazioni date dall'OMS .
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#4] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
a distanza di mesi ho fatto molte visite ed esami,gradirei avere alcune consulenze prima del prossimo appuntamento con l'andrologo, che visti i tempi biblici della sanità non arriverà molto presto:

ultimo spermiogramma (il 3°):

ph 7,9
aspetto torbido
colore biancastro
liquefazione omogenea
viscosità normale
volume 2,2 ml
numero 2,5 mil./ml totale 5,5 milioni

leucociti alcuni
agglutinati assenti
cellule spermatoge. rare
cellule epiteliali presenti
materiale lipidico assente
emazie assenti
batteri assenti
protozoi assenti
cristalli presenti
detriti presenti

motilità rettilinea veloce basale 0% dopo 120 min 0%
motilità rettilinea lenta basale 5% dopo 120 min 5%
motilità non rettilinea basale 35% dopo 120 min 35%
immobili basali 60% dopo 120 min 60%

forme angolate 15%
allungate 5%
anomalie della testa 43%
flagelli isolati 2%
flagello avvolto 5%
flagello corto 1%
aflagellate 0%
immature 14%
duplici 2%
microcefale 2%
forme in lisi 1%
spermatozoi normali 9%
spermatozoi anomali 91%

nel frattempo, l'ecocolordoppler scrotale ha escluso la presenza di qualsivoglia forma di varicocele,
spermiocultura negativa
prostata tutto ok

ormoni:

Testosterone 3,98 ng/ml
Prolattina 6,90
L.H. 2 mUI/ml
F.S.H. 6,6 mUI/ml
Estradiolo 51 pg/ml
Testosterone libero 8,05 pg/ml

a completare il quadro, visto che nel frattempo ci eravamo mossi con un centro di procreazione assisitita, dall'esame del cariotipo è emerso che:

cariotipo maschile normale
assenza di microdelezione del cromosoma y

ma (fibrosi cistica):

il paziente risulta portatore in eterozigosi della mutazione g542x

è il caso di sperare in terapie, o dobbiamo arrenderci e tentare con la pma? Anche perchè i mesi passano...

ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

vedo che le indagini di laboratorio e soprattutto il suo esame del liquido seminale, che purtroppo presenta un quadro complesso e difficile , sono comunque stati fatti seguendo le indicazioni dell'OMS.

A questo punto riconsulti il suo medico di medicina generale che, esaminato in prima istanza il suo problema , potrà eventualmente indirizzarla successivamente verso una più mirata valutazione specialistica andrologica; solo in questo modo potrà essere data l'indicazione terapeutica più corretta e precisa.

Se desidera comunque avere più informazioni su questi temi potrebbe essere utile leggere anche il manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma, oppure il bel libro di Pier Luigi Righetti e Serena Luisi "La procreazione assistita" Bollati Boringhieri editore srl, Torino.

Un altro consiglio infine, se vuole confrontarsi e conoscere altre situazioni o coppie con un problema a riprodursi, è quello di consultare il forum sull'Infertilità a www.madreprovetta.org , sito ufficiale dell’Associazione onlus “Madre Provetta”.

Auguri ed ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#6] dopo  
Utente 764XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dr Beretta,

vorrei chiederle ancora alcune cose.

Nel suo articolo pubblicato su questo sito relativo all'azoospermia spiega come possa esserci un nesso tra mutazioni genetiche relative a fibrosi cistica e malformazioni congenite dei vasi deferenti (azoospermia ostruttiva).

Visto che sono portatore di una di quelle mutazioni (g542x) potrebbe essere questo il mio caso? La mia severa oligo spermia potrebbe trovare origine in una malformazione più che un'assenza, dei vasi deferenti?

L'ecocolordoppler al quale sono stato sottoposto avrebbe eventualmente dovuto rivelarla?

e se così fosse, è lecito sperare nei risultati di un intervento di ricostruzione?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

un ecocolordoppler generalmente prevede una contemporanea ecografia dell'apparato uro-genitale accurata e dettagliata.
E' da questo esame che può emergere il sospetto di una possibile ostruzione o mancanza delle vie seminali.

Riconsulti il suo andrologo.

Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com