Utente 356XXX
Salve, sono una ragazza di 19 anni e scrivo questo messaggio perché vorrei avere un vostro parere. Tutto è iniziato a maggio quando ho avuto una forte influenza con febbre vomito e diarrea. Accompagnata da forti dolori di stomaco che si estendevano al petto ( sopratutto parte sinistra ) e braccio sinistro, pensando che fossero dovuti al cuore una sera, in preda all'ansia sono corsa al pronto soccorso dove dopo avermi fatto un elettrocardiogramma, prelievo del sangue e i raggi al torace mi hanno dimesso perché era tutto ok. Nei giorni seguenti ho continuato ad accussare questi dolori che mi venivano sopratutto di sera, mi sono recata varie volte alla guardia medica del mio paese è mi hanno sempre tranquillizzata dicendomi che erano attacchi di panico. Ma io mi chiedo è possibile che si tratti di un attacco di panico visto che io accuso prima dolore forte allo stomaco, dolori al petto, tachicardia sudorazione, e poi essendo una ragazza ansiosa di carattere, inizio a preoccuparmi e agitarmi?. Cosi preoccupata per la mia salute ho fatto vari prelievi del sangue, quelli di routine, per intenderci, quindi emocromo, ferro, calcio, potassio, esami della tirroide ecc. Tutti con risultati buoni. Ho fatto una cura con un antiacido ma i dolori continuavano. Essendo ancora preoccupata visto i continui mal di stomaco mi sono recata da uno specialista internista che mi ha diagnosticato un reflusso gastrointestinale e colon irritabile. Mi ha cosi prescritto l'assunzione delle compresse orodispersibili LIMPIDEX 30mg per 60gg da prendere la sera dopo cenato prima di andare a dormire e da assumere 10 goccie al mattino prima di colazione, 10 prima di pranzo e 10 prima di cena di VALPINAX 4g. Ho iniziato la cura da 3 giorni e mi sta capitando che mi sveglio dopo aver fatto due- tre ore di sonno e quindi anche dopo due- tre ore di assunzione del farmaco tutta sudata, completamente bagnata. Può essere dovuto all'assunzione di questo medicinale?.. Una volta sveglia, rendendomi conto di come sono sudata inizio ad avere un po' di paura e cosi arriva anche la tachicardia e dolori al petto. Contatterò sincuramente lo specialista ma nel frattempo vorrei anche un vostro parere. Vi ringrazio anticipatamente e mi scuso se non ho inserito questo messaggio nella categoria giusta o mi sono dilungata troppo.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Con i limiti della distanza e per quanto racconta,
non ho elementi per sospettare un colon irritabile,
... ma un chiaro reflusso gastroesofageo ... sì!

Naturalmente, considerato il suo carattere ansioso, si sovrappongono sintomi legati a questo tipo di problema.

Si rassereni.