Utente 768XXX
sono stato operato anni, circa dieci anni fa, fa di condilomi acuminati nell'ampolla rettale, prima in anestesia locale e una seconda volta in anestesia generale. Mi capita, tutte le volte che ho rapporti sessuali di penetrazione, di provare male, non riuscendo mai a essere penetrato. Per contro ho poturo verificare che certe persone sono molto elestici. Vorrei sapere da cosa dipende, se gli esiti delle operazioni possono aver provocato delle "aderenze" che impediscono la dilatazione dell'ano, e come posso porvi rimedio.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Potrebbe dipendere da una fibrosi che condiziona una substenosi ovvero un restringimento e perdita di elasticita' dei tessuti.Ovviamente solo una visita permettera' di porre una diagnosi corretta ed una eventuale terapia. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 768XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta, ma vorrei avere una precisazione, nel caso in cui si trattasse, come da Lei ipotizzato,di una fibrosi che condiziona una perdita di elasticità, che rimedi ci sono? solo chirurgici o anche medici?
grazie, e garzie ancora non solo per la tempestività della risposta, ma anche per un servizio fornito alla collettività che voi medici di questo sito fornite gratuitamente a tutti noi.
Giuseppe
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In linea di massima le stenosi anali si trattano con modifiche dietetiche, dilatazioni e in casi selezionati terapie chirurgiche.