Utente 307XXX
Buongiorno Dottori, sono in cura con mirtazapina 15 mg la sera da due settimane e da oggi con cipralex 5 mg per poi passare a 10 mg tra una settimana. la terapia mi e'stata prescritta da unp psichiatra. un anno fa ho fatto una visita cardiologica ed e'emerso tutto nella norma,a parte un lieve prolasso della valvola mitralica. la scorsa settimana ho fatto le analisi del sangue,anch'esse nella norma tranne il potassio che e'sempre leggermente basdo. ho prenotato un'altra visita cardiologica di controllo per la prosdima settimana, nel frattempo vorrei chiedervi se e' consigliata la terapia con cipralex con il prolasso della valvola mitralica o se per questo sono piu' soggetta al verificarsi della torsione di punta? Vi ringrazio anticipatamente, Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Nessun problema con l'assunzione del Cipralex nei pazienti con un ricontro ecocardiografico di un lieve prolasso di un lembo mitralico (reperto frequentissimo in tutta la popolazione), nè tantomeno si deve temere l' inverosimile possibilità che si verifichi addirittura una torsione di punta.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 307XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio moltissimo per la gentile e rapida risposta. Buona giornata e buon lavoro.