Utente 883XXX
Gentile dottore se mi rivolgo al lei è per chiedere un parere sul tipo di cura che mi ha dato il mio medico.
Siccome lui è un'infettivologo magari potrà darmi la sua opinione sulla sua cura che sto facendo.
Premetto di aver avuto la mononucleosi 3 anni fa e da allora che la mia situazione peggiora col passare del tempo. Il mio problema non è legato né al fegato né alla milsa, ma alla gola. Da un'annetto, dopo che ho risolto la mononucleosi, ho iniziato a soffrire di tonsilliti che mi hanno portato alla tonsillectomia questa primavera. Il motivo era la stabilizzazione del virus della mononucleosi esclusivamente nelle tonsille. Una volta fatta la tonsillectomia non ho risolto il problema ed ho faringiti croniche e decimi di febbre, ma con tamponi faringei sempre negativi.
Adesso procedo con la diagnosi del mio infettivologo con il quale sto in cura:"IN UN SOGGETTO CON LA DIATESI ALLERGICA DOCUMENTATA UNA MONONUCLEOSI A DECORSO PROTATTO PUO GIUSTIFICARE IL QUADRO DI RECIDIVITA'SIN QUI OSSERVATO;INOLTRE L'AZITROMICINA PUO' CONTRIBUIRE ALL'AZIONE IMMUNOMODULANTE, UTILE LA DESENSIBBILIZZAZIONE IN PROGRAMMA."
Dimenticavo di dirle che sono un soggetto allergico e le elenco le cause che dipendono per lo piu da pollini: graminacee(++++),oleacee(+++),cupressacee(+),composite(+),parietaria(++++),corilacee(+),fagacee(+),plantaginacee(+++),antigeni del gatto(++) e del cane(+).Non soffro d'Asma.
Le tengo presente che ho fatto anche molti altri esami tra cui anche il test dell'HIV e della leucemia ma non è risultato niente. A questo punto le scrivo la cura che sto facendo datami dal mio infettivologo: ZITROMAX 1 CPR PER 3 GG CONSECUTIVI OGNI 10 GIORNI E 1 BUSTINA DI GIFLOREX OGNI 2 GIORNI.
Sono passati 3 mesi ormai da quando ho iniziato la cura e grandi risultati non ne vedo ma sto ancora con il mio bel mal di gola ed in piu HO SEMPRE IL COLON GONFIO per colpa della continua cura antibiotica e ogni tanto decimi di febbre. Mi è capitato di leggere su internet che potrebbe anche essere un problema di riflusso gastro-faringeo ma gli unici sintomi relativi ad esso nei quali mi riconosco sono un'anomala e grossa salivazione e l'irritazione alla gola con calo di voce.
Mi dica sinceramente la sua opinione perchè ho un mal di gola latente che dura ormai da 2 ANNI e non posso fare attività fisica perchè sennò mi ammalo!
Ho lasciato la mia piu grande passione il calcio e per mè è diventata un'utopia anche andare all'università e svolgere una vita regolare.
La ringrazio molto per la sua disponibilità e mi scuso per non essere stato breve e conciso ma del resto come potevo esserlo se chiedo un parere medico.
La prego di aiutarmi perchè la mia patologia sta diventando un'ossessione.
Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Gianluca Capra
28% attività
4% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gentile utente:
pur non avendo sottoposto il suo problema ad un otorinolaringoiatra (quale io sono)mi permetto di risponderle brevemente:
considerando l'intervento di tonsillectomia ben riuscito, ovvero che non siano stati lasciati dei residui tonsillari, il continuo mal di gola che lei riferisce in considerazione della negatività del tampone, potrebbe effettivamente essere causato da un possibile reflusso gastroesofageo che potrebbe essere causa anche degli abbasamenti della voce, considero quindi che potrebbe essere utile indagare in quella direzione con eventualmente una fibroscopia laringea con fibre ottiche flessibili che è unesame ben sopportabile(lo facciio anche ai neonati!) e permette una valutazione della morfologia del piano glottico che è in stretto rapporto con l'esofago! eventualmente se ci fossero a tale esami segni di possibile reflusso, la valutazione successiva spetterebbe al gastroenterologo

cordiali saluti

G Capra
Medico specialista ORL
[#2] dopo  
Utente 883XXX

Iscritto dal 2005
Innanzi tutto ringrazio il vostro staff per la risposta a me data e di sicuro valuterò meglio la possibilità di un reflusso

gastroesofageo, anche se qualche mese fa ho preso due confetti di Zonton, appunto per sfatare questo dubbio, con nessun

risultato evidente.Le riservo un'ultima domanda su questo argomento:il reflusso giustificherebbe i persistenti DECIMI DI

FEBBRE che si manifestano stranamente soprattutto dopo che faccio la doccia, senza nessun aumento del mal di gola?
Comunque approfitto per dire che la consulenza con un ORL l'ho avuta e la tonsillectomia è stata eseguita in maniera

soddisfacente senza possibili residui tonsillari. Inoltre il parere del otorino era optato sul procedere per la via di una

faringite cronica con relativi linfonodi linguari ingrossati e infiammati(tonsille linguari).Dopo una piccola cura

cortisonica i simtomi erano ancor più evidenziati e i decimi li avevo durante tutto il corso della giornata, non più

soltanto in alcuni momenti. Per questi motivi ho deciso di lasciar perdere questa via.
Chiedo gentilmente anche il parere di un infettivologo sulle possibili cause e sulla cura condotta con l'azitromicina(3 cpr

di Zitromax consecutive ogni 10 gg) per constatare se l'infettivologo dal quale sto in cura sta agendo su una via concreta o

solamente per tentativi!!(e spero proprio di no per tentativi perchè 12 cpr di antibiotico ogni mese hanno il loro peso

sull'organismo).
Specifico inoltre che il mio medico generico pensa che sia tutta colpa delle allergie!
Grazie della consierazione e distnti saluti
[#3] dopo  
Utente 883XXX

Iscritto dal 2005
Innanzi tutto ringrazio il vostro staff per la risposta a me data e di sicuro valuterò meglio la possibilità di un reflusso gastroesofageo, anche se qualche mese fa ho preso due confetti di Zonton, appunto per sfatare questo dubbio, con nessun risultato evidente.Le riservo un'ultima domanda su questo argomento:il reflusso giustificherebbe i persistenti DECIMI DI FEBBRE che si manifestano stranamente soprattutto dopo che faccio la doccia, senza nessun aumento del mal di gola?
Comunque approfitto per dire che la consulenza con un ORL l'ho avuta e la tonsillectomia è stata eseguita in maniera soddisfacente senza possibili residui tonsillari. Inoltre il parere del otorino era optato sul procedere per la via di una faringite cronica con relativi linfonodi linguari ingrossati e infiammati(tonsille linguari).Dopo una piccola cura cortisonica i simtomi erano ancor più evidenziati e i decimi li avevo durante tutto il corso della giornata, non più soltanto in alcuni momenti. Per questi motivi ho deciso di lasciar perdere questa via.
Chiedo gentilmente anche il parere di un infettivologo sulle possibili cause e sulla cura condotta con l'azitromicina(3 cpr di Zitromax consecutive ogni 10 gg) per constatare se l'infettivologo dal quale sto in cura sta agendo su una via concreta o solamente per tentativi!!(e spero proprio di no per tentativi perchè 12 cpr di antibiotico ogni mese hanno il loro peso sull'organismo).
Specifico inoltre che il mio medico generico pensa che sia tutta colpa delle allergie!
Grazie della consierazione e distnti saluti
[#4] dopo  
Utente 883XXX

Iscritto dal 2005
qualcuno mi potrebbe gentilmente rispondere se la cura che sto facendo puo avere qualche influenza positiva oppure no??