Utente 361XXX
Salve ieri mia moglie si è sottoposta ad ago aspirato e la diagnosi e questa: carcinoma duttale infiltrante com metastasi al cavo ascellare volevo chiedere un vostro consulto grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
In che senso ? cosa vorrebbe sapere ? Sulla diagnosi non ci sono dubbi ma non ci allega altre informazioni per poter esprimere un parere.

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottore cercherò di essere più dettagliato a mia moglie è stato diagnosticato carcinoma duttale infiltrante c5 con metastasi linfodonali . Descrizione microscopica:il quadro citologico appare molto cellulare e mostra nella mammella cellule di grossa e media taglia con ovvie caratteristiche di malignità. Aspetto ecografico:nodo cm 2,5 sbarramento acustico posteriore presente forma stellata presente margini irregolari questo e ago aspirato poi oncologo ha fatto fare una pet total body fdg che dice presenza disomogenea area nodulare metabolica mente attiva del diametro di 26 mm. A livello del QIE e di ispessimento dell'intersizio mammario iper captante o'fdg in sede retroareolare in continuità con diffuso ispessimento cutaneo (mastite carcinomatosa?) concomita tumefazione linfonodole metàbolicamente attiva di aspetto polilobulato e del diametro di 34 mm in sede ascellare sx con associata presenza di ulteriore linfonodo attiguo del diametro di 12 mm. Altra subcentimetrica formazione linfonodale ipercaptante l'fdg e osservabile a livello della catena mammaria interna di sx. Si documenta area focale iperaccumulo del radiofarmaco in corrispondenza del quadrante infero esterno da correlare alla patologia nota in anamnesi (suv max 9.8) concomita ipercaptazione in corrispondenza di ispessimento dell'intersizio retroareolare in continuità con ispessimento del profilo cutaneo (suv max7). Si osserva inoltre iperfissazione del fdg in corrispondenza sovra-centimetrica formazione verosimilmente linfonodale in regione ascellare profonda di sx (suv max17) e di formazione di verosimile pertinenza linfonodale in sede mammaria interna omolaterale (suv max 4.2) spero di non aver dimenticato nulla la mia domanda e la situazione e gravissima?e quale cura e meglio iniziare?oppure intervenire chirurgicamente subito nel ringraziandovi anticipatamente vi porgo distinti saluti un marito preoccupatissimo.....
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Una ultima domanda : cosa Le hanno proposto di fare ?

Il senso della mia domanda può comprenderlo meglio in questo recente consulto

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/431897-neoadiuvante_per_probabile_carcinoma_mammella.html

[#4] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
A mia moglie hanno detto di fare prima chemio poi in seguito intervento e mi chiedevo se questa e la direzione giusta......e dalla sua esperienza le volevo chiedere se la situazione e grave?? Grazie
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se leggesse il link allegato avrebbe tante risposte.

Da quanto scrive è seria, non grave, nel senso che sia curabile.
[#6] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio molto dottore cmq dal link che mi ha consigliato di visionare lei sarebbe più propenso a fare intervento chirurgico????
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ogni caso è diverso dall'altro ed è difficile a distanza esprimere un parere

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/431897-neoadiuvante_per_pro

dagli scarsi dati che ci allega.
[#8] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Cosa le occorrerebbe per esprimere un suo parere visto che nn ho mai affrontato questo problema e che quindi pensavo fosse stato sufficiente inviarle la diagnosi della pet e dell'agospirato grazie mille.
[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Taglia del seno, dimensioni precise del tumore e tutti i fattori prognostici e predittivi.

Tutto quello di cui abbiamo discusso nel consulto che le ho allegato già altre due volte

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/431897-neoadiuvante_per_pro