Utente 327XXX
Buongiorno,
mio padre è stato sottoposto a gastrectomia totale a causa di un tumore gastrico, ora ad un anno dall'operazione, soffre molto a causa dell'esofagite corrosiva...gli acidi peraltro ci hanno detto essere anche dannosi ed aumentano le probabilità di ritorno del tumore...ha provato maalox, riopan, gaviscon ma pare non cambi nulla...ora il nostro medico di base ci ha annunciato questa possibilità: un'operazione in laparoscopia per ovviare al fatto che mio padre non ha più il cardias e, di conseguenza, gli acidi risalgono...ecco...volevo sapere... è possibile eseguirla anche su un paziente che è stato sottoposto a gastrectomia totale?
La ringrazio anticipatamente per il consulto
Buonagiornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi
40% attività
16% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Non saprei di che tipo di intervento parla in quanto se è stata praticata una gastrectomia totale non può esistere un reflusso acido e se è stata praticato un intervento secondo Roux anche il reflusso biliare dovrebbe essere evitato.
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
non è stato praticato un intervento secondo Roux in quanto, il carcinoma era appena sotto il Cardias ed è stato asportato anchesso, in pratica l'esofago è collegato direttamente all'intestino, senza sacca gastrica.
In questa condizione è, secondo lei, possibile e consigliabile praticare il sistema Linx?
Grazie