Utente
Buonasera,ho un problema che mi sta affliggendo da più di 40 giorni.
Il 25 settembre sono andata al pronto soccorso per un improvviso e forte dolore al petto accompagnato da continue eruttazioni strozzate,queste ultime mi provocavano come un senso di soffocamento per il fatto appunto che non uscivano bene ma rimanevano dentro.
Nonostante le flebo il dolore non passava perciò sono stata ricoverata.Dopo elettrocardiogramma,rx al torace,analisi del sangue negative e infine gastroscopia mi e' stato diagnosticato Reflusso Gastroesofageo.
Dalla gastroscopia e' emersa una lieve gastrite antrale senza Helicobacter Pylori.
Durante i giorni passati in ospedale stavo meglio,mi davano Antra,Riopan Gel e un po' di ansiolitico En.
Appena tornata il mio medico curante mi ha dato,come da prescrizione del gastroenterologo,Peptazol 20 mg.da assumere mattina e sera,Peridon prima dei pasti e Riopan.
Per un periodo sono stata meglio,il dolore a petto e schiena era andato via.
Ora però,nonostante la terapia continuativa,quando mangio qualsiasi cosa accuso difficoltà a deglutire e il cibo sembra che mi rimane bloccato nell'esofago,fa fatica a scendere giù e insieme a questa sensazione tornano anche il dolore retrosterrnale e le eruttazioni,mangio pochissimo per questa ragione e mi riempio subito.
Cosa posso fare?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La terapia è condivisibile e coerente con la diagnosi. Al persistere dei sintomi credo indicata una rivalutazione gastroenterologica per considerare altre diagnosi.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta,ho la visita gastroenterologica fra 3 giorni.
Questo dolore al petto e difficoltà nella deglutizione (anche a volte nodo alla gola)mi preoccupano non poco.
Potrebbe trattarsi di acalasia o disfagia?

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Improbabile, ma una nuova visita è indicata.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,le scrivo per aggiornarla della situazione.
Qualche giorno fa dopo pranzo mi e' tornato una fortissimo dolore retrosternale con sensazione di blocco del cibo in esofago,quindi son tornata nuovamente al pronto soccorso e di conseguenza un altro nuovo ricovero.
Mi hanno effettuato un rx esofago mediante somministrazione di MdC iodato idrosolubile e di nuovo non è risultato niente di rilevante a carico dell'esofago,
Poi sono stata dimessa e questa mattina sono andata a fare l'Rx all'esofago,questa volta con doppio contrasto durante il quale e' stato visualizzato un piccolo diverticolo non visibile dai precedenti esami fatti,nemmeno dalla gastroscopia.
Ora sto aspettando la risposta dal reparto nel quale sono stata ricoverata per decidere la terapia più giusta per me,comunque sono due mesi che sono in agonia per questo fatto,qualsiasi cosa ingerisco molte volte si blocca e provoca forte dolore retrosternale.
Posso essere sottoposta ad un intervento chirurgico anche se il diverticolo e' di piccole dimensioni così mi libero del problema cibo e posso finalmente mangiare tranquillamente come una volta?
Lei cosa mi consiglia?
La ringrazio.

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
In che sede è il diverticolo?
E' stata eseguita una manometria esofagea?
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Non so in che sede perché mi devono ancora dare il risultato e la manometria non l'ho eseguita,penso sarà il prossimo passo da fare stando a quanto mi è stato detto.

[#7] dopo  
Utente
Buonasera,ho il risultato dell'ex esofago con doppio contrasto,l'indagine ha evidenziato la presenza di un piccolo diverticolo da pulsione a livello del tratto medio esofageo.
Regolare la progressione del mezzo di contrasto baritato.
Il caposala del reparto dove sono stata ricoverata ha detto che una cosa del genere non gli era mai capitata prima e che devo eseguire una ph manometria,insomma brancolano nel buio.
Mi ha inoltre molto scoraggiata riguardo l'intervento dicendo che aprono la trachea ed è rischioso,io nel frattempo mangio solo cibi liquidi e gelato ma non posso più andare avanti così e che il fattore del blocco di cibo e dei forti dolori retrosternali lascia presupporre anche una discinesia di fondo.
Domani ho un'ennesima visita gastroenterologica d'urgenza,cosa ne pensa dottore?Sono tanto preoccupata.

[#8]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Quale intervento scusi?
Attenda di completare l' iter diagnostico.
Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#9] dopo  
Utente
Bene,le farò sapere appena avrò eseguito la manometria,grazie.

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno,ho appuntamento per la manometria il 3 dicembre.
Nel frattempo le vorrei chiedere,i diverticoli esofagei sono sempre da operare?
Quali sono le tecniche?
Grazie

[#11]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No, assolutamente.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#12] dopo  
Utente
Salve,le volevo chiedere,il fatto che io abbia un piccolo diverticolo all'esofago può spiegare il forte dolore alla parte alta della schiena che sento e la grossa difficoltà a deglutire tanto che il cibo sembra andare giù con grande fatica e mi trovo costretta a mangiare tutto liquido?
O ci può essere altro sotto?
Sto veramente male e sono dimagrita tanto,la mia vita non è più la stessa.

[#13] dopo  
Utente
Inoltre sento sempre freddo,soprattutto nella schiena

[#14]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Potrebbe essere, attenda l' esito della manometria.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#15] dopo  
Utente
Buongiorno,ieri ho fatto la manometria esofagea,il medico che l'ha eseguita non ha trovato nulla di rilevante ma da qualche giorno ho un sintomo diverso che non riguarda l'esofago,mi e' iniziato come un forte male e bruciore allo stomaco accompagnato da diarrea tant'è che domenica scorsa sono dovuta andare al pronto soccorso visti i forti dolori.
Poi,una volta a casa il dolore e' diminuito ma c'è sempre accompagnato da continui borbottii a stomaco e intestino e senso di vuoto,il che mi costringe a svegliarmi la notte.
Alle volte penso che mangiando si attenui un pochino ma invece continua e le feci frammentate pure.
Cosa può essere?
Tutti questi disturbi sembrano non abbandonarmi mai,sono oramai due mesi che tra esofago,stomaco e intestino non ho pace.
Mi dia un aiuto per favore.

[#16]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Puo' trascrivere esattamente l' esito della manometria per favore?
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it