Utente 832XXX
Età: 41
Gent.le dott., 4 anni fa ho subito un'intervento di embolizzazione dei miomi uterini.
Già dal mese successivo all'intervento ho iniziato ad avvertire un fastidio all'altezza dell'inquine, e spesso bruciore durante il ciclo mestruale.
E' possibile che l'embolizzazione possa creare dei problemi alle arterie femorali a distanza di 4 anni. Sono molto impaurita perchè ho spesso dei dolori nelle arterie e da un paio di giorni ho notato che le unghie dei piedi (pollici) sono diventate nere. C'è correlazione tra di loro?
La ringrazio per la Sua cortese disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Mario Forzanini
24% attività
0% attualità
16% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2002
Dubito che a distanza di 4 anni ci possa essere un interessamento delle arterie femorali a seguito di una embolizzazione, senza precedenti disturbi.
La patologia potrebbe essere successiva. Per potere eseguire una corretta diagnosi è indispensabile avere dati più precisi ma soprattutto un ecocolordoppler del sitema arterioso, esame innocuo e indolore in grado di poter rispondere alle sue domande anche relative al disturbo riferito alle unghie. cordialità. www.forzanini.it