Utente 788XXX
Salve dottore, le scrivo per mia nonna, il mese scorso per caso ha scoperto una piccola "bozzetta" sul seno dx ed è andata dal suo medico che le ha fatto fare un mammografia ed un ecografia dalle quali è emersa la presenza di una ciste a contenuto liquido. Dopo l'esito di detti esami ha eseguito un agoaspirato della cisti e l'esame citologico ha rilevato un carcinoma. Si sottoporrà presto a una quadrantectomia e successivamente a dei cicli di radioterapia. Quello che le volevo chiedere è che mia nonna sembra avere una predisposizione molto alta per le forme tumorali o neoplasie in generale. 5 anni fa è stata operata di un colesteatoma all'orecchio dx, quest'anno a maggio nello stesso orecchio è stata operata per la formazione di un ulcus rodens e ora il carcinoma mammario. Lei pensa sia il caso di approfondire la situazione clinica magari facendo dei controlli periodi dei markers tumorali e magari fare anche un esame per la mutazione genetica del BRCA-1 e BRCA-2 onde evitare che in breve tempo si debba ricorrere ad altri interventi chirurgici?
Attendo vostre risposte
Distinti Saluti
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

le indagini genetiche si fanno per una valutazione del rischio che un evento possa accadere in un determinato periodo di tempo (entro 10 anni, tutta la vita....)

Per la sua nonna cosa vorrebbe valutare : e' GIA' ACCADUTO !!

Al resto , dopo una attenta anamnesi dei fattori di rischio, ci penserà nel follow-up l'oncologo curante.

Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
Dr Salvo Catania la ringrazio molto per la sua risposta celere, quindi non resta che farle eseguire la quadrantectomia e successivamente il o i cicli di radioterapia.
Un'ultimo quesito per una carcinoma mammario di 15mm quante probabilità di remissione completa ci sono, cioè quante sono le possiblità di una recidiva nel corso degli anni?
Distinti Saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Si tratta di una neoplasia in stadio iniziale (T1) e qindi le probabilità sono molto elevate.
[#4] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
Quindi si puo' prevedere quasi al 100% che non ci sia una recidiva nel corso degli anni giusto?
[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non esageriamo : le ho scritto probabilità elevate.
[#6] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio ancora dr. Catania.
Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
Egregi dottori, vi volevo comunicare l'esito positivo dell'intervento di quadrantectomia supero-centrale dx alla quale è stata sottoposta mia nonna il 01/10. Ho sotto mano il referto istologico e vorrei dei chiarimenti:
Precedenti amnestici: la pz è stata sottoposta ad intervento chirurgico di quadrantectomia supero-centrale dx, posizionamento d 4 clips in pregressa sede tumorale e rimodellamento mammario omolaterale.
Biopsia del linfonodo sentinella omolaterale.

Referto Istologico: Carcinoma globulare infiltrante NAS G II, non si rilevano emboli neoplastici endovasali.
Linfonodo sentinella indenne da metastasi.

Recettori: Estrogenici (clone 1D5) e Progestinici (clone 1A6): Positivi

Immunoreattività nucleare: 70 % delle cellule espressione intensa, 5% lieve.

Attività proliferante: (MIB-1/Ki67): 2%
HER 2/NEU: Debolmente positiva (2+), colorazione da debolmente a moderata in tutta la membrana in >10% delle cellule neoplastiche.

Se potete spiegarmi in parole povere il significato del responso istologico perchè non è un granchè chiaro, visto che il vetrino è stato inviato a Perugia per un ulteriore controllo dato il risultato debolmente positivo che veniva restituito.
Comunque il 20 novembre inizierà radioterapia.
Cordiali Saluti
[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è ovviamente la sede per spiegare tutte le voci dei fattori prognostici che allega, che per la maggior parte sono favorevoli e che quindi suggeriscono un cauto ottimismo.

Probabilmente se la caverà con una ormonoterapia e radioterapia se le condizioni generali sono buone.

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=54533

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio come sempre dott. Catania, per le risposte esaudienti che fornisce, infatti le è stat proposta dall'oncologo anche una terapia ormonale a vita.
La saluto cordialmente