Utente 361XXX
Buongiorno Dottori,

Elenco le mie varie patologie degli ultimi tempi...

Sono un ragazzo di 27 anni... A settembre 2014 ho avuto un attacco di Rabdomiolisi con CPK a 82000 e ast e alt a circa 500-600... Comunque rinormalizzati nel giro di due settimane.. Ho fatto un ecografia.. Tutto ok anche il fegato.. Ho solo scoperto di avere 2 milze..
Ma va be non stavo proprio bene e faccio le analisi del sangue MONONUCLEOSI fastidiosissima con fastidi generali ed attacchi di malessere allo sterno... Mi rifanno l'ecografia tutto regalare esito negativo.. Poi va be da tutto questo stress e dalla ristrutturazione della casa mi è venuta la sindrome da colon irritabile.. Comunque sia anche lì sangue occulto test ematici ed epatici calprotectina etc tutto ok.. Nemmeno un valore sballato a parte gli IGG e IGM E leucociti a 4,22 sul range di 4,50 e 11... Ieri l'altro per controllo in un centro privato mi trovano un nodulo al fegato di 3,5 cm ipoalonato e ipoecgeno.. Non si vedeva bene era abbastanza nascosto.. Sicché impaurito vado dal mio medico di famiglia che vista la mia situazione clinica della
Mia vita e delle mie analisi mi ha detto che era impossibile avere un nodulo al fegato.. Comunque mi prescrive una visita di urgenza.. Ieri mi sono recato all'ospedale di Livorno ed il primario di quel reparto ha detto subito che non è nulla di preoccupante!! Ha detto era un nodulo per iperplasia focale ma che comunque lo vuole accettare con ecografia (credo perché era agitato per il via vai delle Visite e quindi mi ha borbottato qualcosa) con mezzo di contrasto..
Ora da qll che ho letto sul web come fa a dire al 99% che sia UN INF??? Cioè si vede da la forma con la eco?? Inoltre il medico della struttura privata ha detto che potrebbe essere un nodulo rigenerativo dovuto ad un insulto epatico (potrebbe essere la rabdomiolisi o monucleosi anche se QST ultima non mi ha sballato le transaminasi).
Ora devo stare tranquillo? Mi potete dire
Il miglior centro di epatologia dalla Toscana in su per avere una terza conferma????

Ci tengo a precisare che ho fatto le ultime analisi il 19/01/15 e got,gpt e ggt tutte perfette...
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
le sono molto franco.
Ho capito ben poco della risposta del medico di base e di quella dell'epatologo.

Si è poi scoperta la causa della rabdomiolisi? Aveva assunto farmaci o droghe che potessero scatenarla?La Mononucleosi era già in atto al momento della rabdomiolisi o si è verificata dopo?

4.220 bianchi sono nella norma. Ricopi però tutto l'emocromo....

Il nodulo epatico: l'ecografia con MDC aggiungerà ben poco alla diagnosi.
Lei è portatore di Epatite Cronica Attiva, specie da HBV?

Credo che quel nodulo meriti approfondimenti di imaging assai più probativi di una Ecografia con MDC: TC con MCD o RM con contrasto paramagnetico. Eventualmente PET-TC.
Una biopsia della lesione TC guidata resta l'extrema ratio.

A Modena vi è il Policlinico Universitario con un reparto di ECCELLENZA per le Patologie epatiche. Basta trovarlo su Google.

Se vuole mi tenga informato.
Cordiali saluti.





[#2] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno dottore,

Allora la rabdomiolisi si è acatenata dopo u allenamento si kick boxe... Niente droghe anabolizzanti etc... Nel frattempo feci un ecoaddome completo tutto negativo ed esami del sangue dove si rilevava una mononucleosi in corso e tutt'ora in corso.. Ho sempre IGG e IGM positivi... Transaminasi tutte ok compresa la GGT.. Per controllo come le dicevo ho fatto ecoaddome questo venerdì è mi hanno trovato un nodulo rigenerativo (molto probabilmente) dopodiché sono andato in tarda serata dal mio medico curante per dirli del responso (vista la mia situazione clinica non ho epatiti ne aids ne nulla di che... Ho fatto le analisi insieme a qll della mononucleosi la prima volta) che mi ha prescritto una visita di urgenza all'ospedale di Livorno malattie infettive. Il primario che mi ha visto l'indomani mi ha detto di star tranquillo che al 99% si tratta di una INF è che mercoledì mi rifara l'esame con mezzo di contrasto per vedere meglio e confermare la diagnosi!! Quello che dico io come fa ad esser sicuro al 100%? Ha visto la cicatrice stellata sempre che si veda da una eco? Comunque sia mercoledì mi sottoporrò a questo esame...

Comunque Modena non lo sapevo.. Io sapevo che il migliore di italia è il Niguarda, certo è che mi affido alla vostra esperienza.. Grazie
[#3] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Si comunque ho visto che Modena è tra i primi 5 in Italia.. Ho visto che il primo in assoluto è Policlinico di Milano facente capo al Dr colo... Mi può confermare eventualmente???
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
L'U.O.C del Policlinico di Milano, diretta dal Dott. M.C. è una eccellente scelta, al pari di quella del Policlinico di Modena.

Lasci da parte le graduatorie.....Sono influenzate da esperienze personali e non dalla valutazione del reparto da parte di professionisti.

Quando le è stata diagnosticata la Mononucleosi?
E che livello ha rispettivamente di IgM e di IGg nella valutazione più recentemente effettuata?

Saluti cordiali.
[#5] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
La mononucleosi mi è stata diagnostica a settembre confermata ad Ottobre. Le ultime analisi le ho fatte il 19/01 con entrambi valori positivi ed i valori sia del IGM (0,30 circa) e degli IGG (1,30) sono rimasti sempre stabili... Però come sintomi a parte lo strascico del colon irritabile (mai avuto in vita mia e che comunque è netta via di miglioramento) mi stanno nettamente passando...

Diciamo che il fulmine a ciel sereno è stata questa ecoaddome fatta da un privato poi riconfermata dall'ospedale!! Ma a me veramente non mi riesce capire come ha fatto a stabilire con ragionevole certezza che è un INF?? Dalla forma?? Dalla cicatrice? Poi insomma non è che è un chirurgo generale del pronto soccorso che ne vede tante diverse, è il primario di malattie infettive e malattie epatiche che penso veda sempre quelle patologie o similari!!
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
il suo ragionamento non fa una piega!
Si fidi del Collega Epatologo a cui si è affidato e attenda da lui una diagnosi definitiva, tranquillizzandosi se la stessa sarà tranquillizzante.

Cordialità.
[#7] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno egr. Dott,

ho fatto Ecografia con contrasto, il primario l'ha ricondotta di nuovo ad una INF. Mi ha detto che al 99% (subito dopo si è corretto dicendo il 999,99/1000 :) ) dovrebbe essere quello e che è di 4,4 cm tra il 4-5 settore.. mi ha fatto fare i markers tumorali.
alfafetoproteina 1,4 Ng/ml
CEA 0,6 ng/ml
Ca 19.9 2,8 U/ml
antigene qualitativo HBS assente
Anticorpi Anti Hbs 470U
AC antiHBC assente
Ac anti HCV assenti

ha detto che per essere sicuro e togliere quel 1% vuole farmi fare anche la RMN.

Ho due domandine... o meglio una curiosità ed una domanda...

1) come si fa a riconoscere con estrema precisione un nodulo benigno da uno maligno al fegato? cioè lo vede dalla forma? dalla vascolarizzazione?

2) premetto che non sono alcolizzato ne bevo quotidianamente alcolici, ma sporadicamente o a cena con la mia fidanzata o magari a cena con amici o a fare aperitivi capita di poter bere 1 o 2 bicchieri di vino... Può essere gravemente dannoso per questa patologia o no? --> logicamente da persona consapevole lo so che se non bevo niente è meglio però voglio dire sporadicamente può incidere in maniera pesante o non fa niente?
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
"Credo che quel nodulo meriti approfondimenti di imaging assai più probativi di una Ecografia con MDC: TC con MCD o RM con contrasto paramagnetico. Eventualmente PET-TC."

Questa è la risposta che le avevo fornito per prima.

Sono contento che il Primario Epatologo abbia confermato che occorre ben più di una ecografia contrastata per la diagnosi di un nodulo epatico.

I marcatori tumorali non servono a fare diagnosi, ma solo nel follow up di tumori che li esprimevano al momento in cui sono statii diagnosticati. Lo affermano le linee guida internazionali.

L'unico modo per avere la certezza della natura del nodulo, è la biopsia TC giudata. Anche se una PET - TC può già fornire indicazioni molto probative sulla "attività" metabolica del nodulo, senza essere invasiva.

L'alcool occasionale ( la birretta con la pizza) non è a mio avviso da bandire.

Cordiali saluti.