gamba  
 
Utente 308XXX
Buonasera Dottore,
ed è da qualche mese che ho fitte sparse in testa (tempie,zona occipitale, parietale), fino a poco fa non ci ho dato molto peso perchè lavoro 9 ore al giorno a computer e soffro di bruxismo e poi non era particolarmente forti; però da due domeniche fa la cosa è cambiata. Ho avuto una fitta forte tipo scossa elettrica nella zona occipitale e per tutta la settimana ho avuto un po di mal di testa che mi si attenuava quando andavo a dormire.
Oltre questo mi capita di avere, sempre nelle ultime 2 o 3 settimane, i nervi (o muscoli non so) che in alcune zone tremano, tipo nelle braccia, nelle ginocchia, nei polpacci…a riposo quindi non sotto sforzo. Mi è sempre capitato e credo capiti a tutti ma ultimamente me ne accorgo di più.
In questo ultimo week end poi mi si è aplificato tutto, fitte in testa, tensione alla nuca e ho avuto anche nausea; poi mentre ero sul divano è come se mi si fosse bloccata una gamba, cioè riuscivo a muoverla ma la sentivo molto rigida! Alchè mi sono preoccupata e sono andata all’ospedale. Dopo l’attesa di 3 ore mi hanno fatto stendere sul lettino e, ad occhi chiusi, mi hanno fatto alzare prima le gambe e poi le braccia…esami del sangue OK e due flebo una di ketoprofene e delorazepam e una di perfalgan. Ora sono 3 gg che sto abb bene, però sinceramente avendo avuto in famiglia vari episodi tra sclerosi multipla, cancro aneurismi ecc...mi faccio un po influenzare da tutto...

E' un periodo abbastanza stressante soprattutto per il lavoro..poi sono una persona molto ansiosa e faccio fatica a sfogarmi se ho dei problemi…
Venerdi sn andata dal mio medico (prima di stare poco bene nel week end) mi ha parlato di cefalea tensiva e mi ha consigliato di prendere ALPRAZOLAM 0,25 metà pastiglia due volte al gg. Dovrei provare?
Continuo cmq a pensare a questi mal di testa…di solito non ne soffro a parte magari al lavoro per stanchezza o appunto queste fitte sporadiche…
Sono sempre in allerta aspettando che arrivino...

Attendo cortese riscontro.


Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
la posizione davanti al computer per 9 ore al giorno può senz'altro essere responsabile delle fitte al cuoio capelluto e della cefalea nucale.
In quanto all'episodio della gamba, mi pare che si sia trattato di un attacco di panico, anche perchè non c'era rispondenza tra la sintomatologia lamentata e la prova di Mingazzini II che è stata eseguita con esito negativo.

Io proverei con una terapia per l'ansia e gli attacchi di panico: la dose di Xanax datale dal suo medico è molto bassa ma nulla vieta di aumentarla con il suo consenso.
In scienza le devo anche dire che le benzodiazepine sono utili in acuto, ma per un trattamento di fondo dell'ansia occorre una adeguata terapia con farmaci che agiscono sulla modulazione serotoninergica - noradrenergica (SSRI/SNSRI). Vi sono curanti che se la sentono di prescrivere questi farmaci, sicuri e maneggevoli, altri che devolvono il compito allo Psichiatra, altri che senza motivo nè cognizione scientifica li demonizzano.

In ogni caso cerchi rasserenarsi e non pensi a brutte malattie: lei ne ha solo una da curare: l'ansia.

Con simpatia.