Utente 107XXX
Gentili dottori,
non so se questa sia la sezione più giusta per il mi problema.

Sono un ragazzo di 34 anni ed è la seconda volta nel giro di 10 giorni che mi vengono le placche alla gola. I sintomi sono quelli classici: dolore e fastidio alla deglutizione, lieve febbre che sale e scende ma massimo arriva a 37,7 gradi (adesso ce l'ho a 37), lieve mal di testa, tosse, qualche sternuto, naso un pò chiuso.

La prima volta, andato dai medici di guardia perchè era sabato, il medico mi ha prescritto Otreon (200) da assumere due volte al giorno per sei giorni. Il 26 marzo ho finito la cura e i sintomi erano rientrati. Ora - a distanza di 5 giorni dalla fine della cura - ho di nuovo gli stessi sintomi e il mio medico di famiglia dopo avermi visitato mi ha nuovamente prescritto la stessa terapia: Otreon 200 due volte al giorno per sei giorni.

Possibile che devo nuovamente prendere degli antibiotici o magari è una forma virale che va via da sola?

Sicuro di una vostra cortese risposta in merito saluto cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
sicuramente si tratta di una forma mista: di origine virale ab inizio sulla quale vi è stata una sovrapposizione batterica.

L'Otreon avrebbe dovuto essere assunto per un periodo di 10 giorni: molto probabilmente avrebbe evitato la recidiva.

Se attualmente ha una faringotonsillite lacunare, con placche, deve curarla con gli antibiotici: è una leggenda metropolitana che facciano male e che indeboliscano l'organismo.
Personalmente non avrei prescritto nuovamente l'Otreon 200, perchè in sei giorni potrebbe aver selezionato qualche ceppo resistente alla Proxetil cefpodoxima, ma se il suo Curante lo ha ritenuto il farmaco adatto a lei, nulla qaestio, su dosaggio, durata della terapia e modalità di assunzione.

Sempre se il suo medico di base sia d'accordo, dopo la guarigione e la sospensione per almeno una settimana di ogni antibiotico, le consiglio un tampone faringeo per la ricerca dello Streptococco beta emolitico di Gruppo A.

Carissimi saluti.

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dott. Caldarola,

ieri ho ricominciato la cura con Otreon.
Le cose vanno un pò meglio anche se stanotte intorno all'1.30 mi sono alzato per prendere un oki: avevo una forte emicrania.
Ho notato inoltre che in queste notti sudo parecchio, tanto che al mattino il cuscino è bagnato. Forse però ciò è dovuto al fatto che ho ancora il piumone invernale nonostante le temperature si siano innalzate.

Stamattina è aumentata la tosse, ma la febbre è scesa a 36,2

Tutto normale?

Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Caro Signore,
se la tosse è aumentata, significa che è diventata "grassa", il che le pementte di espettorare meglio. E' considerato un sintomo clinico di evoluzione verso la guarigione.

Probabilmente deve alleggerire le sue coperte: altrimenti è chiaro che la notte ha caldo e suda.

Mi faccia sapere.

Cordiali saluti.