Utente 783XXX
Gentile dottore,
attualmente ho attorno alle labbra tre escrescenze simili a delle creste di gallo(una poco sopra il labbro superiore, una all angolo delle labbra e una poco sotto le labbra). IL dottore mi ha detto essere delle infezioni virali, mi ha dato pomata aciclovir ma non fa nulla! Poco prima che mi spuntassero ho avuto una stomatite angolare curata con gentalin pomata, ma sotto era rimasto del rossore. Tutto ciò è avvenuto dopo forse un uso continuo e prolungato della setssa lametta (oltre un mese). Mi chiedo come possono venire le creste di gallo in quelle posizioni? Preciso che non ne ho mai avuto nelle zone più sensibili come pene e ano! Un saluto
[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
è quantomai necessaria la visita dermatologica.
Vi è un po' di confusione.
Volgarmente le creste di gallo sono il nome con cui si indicano i condilomi acuminati ,malattia di origine virale che nella loro crescita tendono appunto ad assomigliare a creste di gallo. Se così fosse non è chiaro l'uso ci aciclovir ,che è sì un antivirale , ma indicato per L'herpes virus (che è tutt'altro virus).
La correlazione con una stomatite angolare ,di non chiara origine (micotica?batterica?traumatica?)mi farebbe magari pensare afatti diversi (es granuloma piogenico,o magari lesioni iperplastiche di altra natura)ma la descrizione"escrescenze simili a creste di gallo" riportano a verruca filiforme o condilomatosi.
Penso che senza una corretta visita dematologica sia difficile "uscirne"
La invito dunque ad effettuarla quanto prima !
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 783XXX

Iscritto dal 2008
Gent. dottore la ringrazio molto per la pronta risposta! Ho prenotato una visita per giovedì pomeriggio. Di sicuro la forma delle escrescenze è a cavolfiore. Ora tengo la barba per coprirle ed evitare il contagio coprendo le creste con la barba. In effetti anche la farmacista era rimasta perplessa alla richiesta di aciclovir nel momento in cui le ho fatto vedere l'escrescenza. La sovrainfezione batterica alla stomatite angolare era passata con il gentalyn ma non il rossore sottostante e dato che mi è venuta dopo continue rasature con la lametta, forse ha una concausa traumatica! Di base però ho pelle secca e atopica e continui bruciorini agli angoli delle labbra dopo che mi rado. Volevo solo chiedere com è possibile essere contagiati su quelle zone? La lametta conservata a lungo e male può essere una causa?
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
perchè vi sai una contaglio con HPV bisognerebbe che la lametta fosse stata contaminata da questo virus, e non capisco come potrebbe essre possibile se non vi sono fonti di contagio (non penso che quella lametta sia stata usata da un portatore di condilomi a sua insaputa). Certo il virus non può contaminare dall'ambiente come invece possono fare altri microorganismi.
Da approfondire il traumatismo e la verosimile sovrainfezione (Non HPV!).
Cordialità
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
prescindendo le ipotesi di trasmissione /lametta/bacio/sesso orale /oppure nulla (l'HPV è un virus che alberga nella cute anche allo stato silente per molto tempo).

ritengo personalmente che un papilloma/verruche/condilomi (possibilissimi anche in quella sede), siano le diagnosi da chiarire in sede dermatologica:

prenoti la visita per la sua salute e sicurezza.

cari saluti
[#5] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
gent pz la visita dermatologica chiarirà facilmente la natura di queste formazioni . Solo dopo sarà più logico ragionare sulla dinamica di contagio o meno. Nel dubbio ovviamente attenzione al contagio (auto ed etero). Cordialità
[#6] dopo  
Utente 783XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
fatta la visita medica sono risultate essere verruche filiformi. Sono state bruciate con azoto liquido e due ritratte per due volte. Solo che ora ne vedo due minuscole in altra sede, un pò più lontano dal labbro ma cmq semrpe nelle vicinanze di esso. Per fortuna sono minuscole e so bene che vanno trattate subito e non trascurate (come ho fatto per le tre precedenti). Però mi domandavo... per non andare ogni volta dal dermatologo nel caso siano per un pò ricorrenti, como posso cercare di curarle a uno stadio iniziale? E come posso fare la barba in modo da limitare l'autocontagio? Forse usando lamette usa e getta? Non fare la barba per lungo tempo mi irrita fortemente la pelle che di natura è molto secca... quindi creme idratanti devo metterle per forza!
Un saluto
[#7] dopo  
Utente 783XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore,
la cosa si è complicata, sono state indiduate anche in sede perianale e appena appena interne, anche lì sono già state trattate. Il grosso porblema è che ora ne vede una evidente e una minuscola e altri sopsetti puntini bianchi all'ascella dx e verso la spalla. Ma come posso fare ora? Facenodmi la doccia evidentemente me le spargerei ovuanque! :( Sono veramente abbattuto... (Nel frattempo sto assumendo Batamunal per rafforzare le difese immunitarie dell'organismo sotto consiglio del medico di base) Un saluto