Utente 381XXX
Buongiorno,
sono una giovane donna di 35 anni e ho da poco effettuato presso l'Umberto I (Roma) nell'ambito di un programma di screening il mio primo ecocolordoppler vasi epiaortici, aorta addominale e circolazione arti inferiori.
Scrivo qui di seguito i risultati:

ECOCOLORDOPPLER VASI EPIAORTICI:
carotidi pervie, di diametro, decorso e flusso nella norma.
IMTcc=mm 0,50
A carico del bulbo di destra ispessimento iperecogeno di 1,3 mm.
Vertebrali pervie, con flusso ortodromico
Succlavie pervie.

ECOCOLORDOPPLER AORTA ADDOMINALE
Aorta addominale pervia, di circa 12 mm di diametro, decorso e flusso nella norma.

ECOCOLORDOPPLER CIROCLAZIONE VENOSA DEGLI ALTRI
Arteria pervie, di normale spessore parietale.
IMTfc= mm 0,5
L'analisi spettrale del flusso è nella norma.
Circolo venoso superficiale e profondo pervio e continente, bilateralmente.
Diametro safena interna =2,3.

In relazione a tali risultati mi spaventa molto questo ispessimento al bulbo considerando che non sono diabetica, né ipertesa e il colesterolo è nella norma. Anche l'omocisteina è nella norma.
Sto assumendo ma da poco (6 mesi) un progestinico (Primolut nor) come cura per l'endometriosi ma so che tale farmaco potrebbe incidere semmai per eventuali trombosi.
Vi sarei grata se potreste spiegarmi il significato di questo ispessimento perché onestamente sono molto preoccupata e cosa possa fare in termini di cure, medicinali o altro.

Grazie

Cordiali saluti



[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
l'esame mette in evidenza lesioni aterosclerotiche del tutto iniziali e "non emodinamiche", che non determinano cioè riduzione del flusso, non raramente rilevabili anche in soggetti della Sua età.
Si tratta esclusivamente di una condizione da verificare nel tempo, controllando periodicamente anche eventuali fattori di rischio quali ipertensione, diabete, dislipidemie, sovrappeso, stress, ecc., e soprattutto abbandonando del tutto il fumo.
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
Gent.mo Dr Piscitelli
la ringrazio per il celere riscontro.

Cordiali saluti