Utente 329XXX
Gentili medici, ho 70 anni, per terapia ipertensiva e un episodio di fibrillazione atriale ed un episodio di tachicardia assumo un aceinibitore più diuredico al minimo previsto e bisoprololo da 1,25 . La pressione massima si mantiene dai 100 ai 130 , battiti sui 60/65. .Da quando assumo il bisoprololo accuso un calo di erezione a volte significativo. Assumo inoltre urorex per ipb. Tutti gli accertamenti cardiologici compresa visita del cardiologo sono nella norma. L'urologo mi ha prescritto Spedra da 100 all'occorrenza. Leggo in giro che il nuovo farmaco presenta meno effetti collaterali di tutti i suoi precedenti. Non l'ho ancora usato e non penso di usarlo....preferirei smettere il bisoprololo, tuttavia chiedo a voi : " E' proprio vero che avanafil presenta meno effetti collaterali dei suoi simili?
Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,l'avanafil non presenta effetti collaterali diversi dai suoi concorrenti...La prospettiva di sospendere la terapia antiipertensiva é masochistica e pericolosa per la salute generale e di nessun ausilio per il benessere sessuale.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la veloce e gradita risposta. A suo parere , considerato quanto da me riferito, potrebbero esserci problematiche circa l'utilizzo dello Spedra visto che gli accertamenti, compreso scintigrafia coronarica e prova da sforzo sono risultati nella norma?
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...in linea di principio,nessuna controindicazione.Va da se che il placet lo riceva dallo specialista di riferimento.Cordialita'