Login | Registrati | Recupera password
0/0

Febbre e placche gola ogni 7/10 giorni esatti

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008

    Febbre e placche gola ogni 7/10 giorni esatti

    Egr. Dottori ,

    scrivo non per me ma per mio marito in quanto una problema tocca sicuramente l'interessato ma anche chi è intorno a lui. E' un problema che ha dal mese di maggio 2008. Primo episodio violento a maggio con febbre alta a 39 placche alla gola. DA li ogni 10/15 giorni esatti , come un orologio, si ripresentano placche alla gola e febbriciattola che non raggiunge che 37.0 /37.2 . Tutto questo con grande astenia, nausea, cefalea , ingrossamento di un linfonodo sotto la mascella . DAto il ripetersi sempre di questi episodi abbiamo iniziato a fare tantissimi esami come ecografia linfonodo, ecografia fegato-milza, tas, prc, reumatest, ves , tamponi tonsillari, faringei, (sempre tutti negativi). Nel frattempo provati antibiotici come augmentin ( che ha fatto scatenare sul suo petto bolle talmente grandi e pieni di pus da dover iniziare anche terapia antibiotica locale) e ora siamo alla seconda iniezione di diaminocillina consigliata dal dottore di famiglia ma è gia riapparso dopo una settimana un altra placca alla tonsilla sinistra. Abbiamo girato medici come pneumologo, otorino, infettivologo che hanno detto che nulla risulta dalle analisi e potrebbero essere forme virali anche portate dai due bimbi piccoli che abbiamo . Ormai la situazione è diventata difficile. Non ci stiamo capendo più nulla . continuare diaminocillina ? Un otorino però ci ha detto di provare klacid. Che fare? Ci hanno consigliato analisi per mononucleosi , citomegalovirus, linfociti, ana, ecc. ecc. Vi ringrazio anche solo per un consiglio sul cosa fare e da dove poter riprovare per capire cosa possa essere questa " cosa" che non permette di vivere una vita da normale 40enne.
    Vi ringrazio.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    Il problema , evidentemente, riguarda questa faringite e le tonsille. Bisogna valutare come si presentano le tonsille e poi determinare TAS, ASO, ASK ( test riguardanti lo streptococco beta emolitico ); il consiglio è di rivolgersi ad un bravo otorino per una valutazione approfondita.


    Un saluto
    A. Baraldi

  3. #3
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    La ringrazio per la risposta velocissima. Veramente molto gentile.
    Ma volevo dirLe che siamo già stati da due otorini e uno ha detto che nulla si evidenzia dalle analisi ( di quelle da Lei scritte ricordo però solo il tas) . L'altro ci ha detto in due minuti di provare Klacid. I tamponi anche ritirati oggi poi sono negativi per lo streptococco. Quindi dovrei cercare un altro otorino. Ma da chi secondo Lei ?

    GRazie mille.



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    I tamponi fatti dopo intense terapie antibiotiche non hanno valore poichè, appunto l'antibiotico copre tutto. Vanno fatti in periodo febbrile prima di assumenre l'antibiotico. A questo punto fate le terapie prescritte e quando si dovesse ripresentare la febbre prima di prendere qualunque antibiotico faccia fare a suo marito tutti i test ed il tampone faringeo.


    Un saluto
    A. Baraldi

  5. #5
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Egr. Dottore,

    approfitto sfacciatamente della sua gentilezza per dirle che tutti i tamponi fatti sono stati eseguti lontano almeno 15 giorni dalle terapie antibiotiche proprio per evitare falsi risultati. Ci hanno detto che forse sarebbe il caso di fare una spremitura delle tonsille. Cosa ne pensa? Ma secondo Lei la mononucleosi potrebbe essere una spiegazione data anche la forte stanchezza, dolori articolari e inappetenza? La ringrazio tantissimo e spero di ridisturbarLa solo per dirle che tutto si è risolto .

    Grazie ancora.



  6. #6
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    Faccia pure gli esami per mononucleosi, ma il problema dio fondo mi sembra siano queste tonsille; può essere presa in esame la spremitura. Valuti il tutto con l'otorino


    Un saluto
    A. Baraldi

  7. #7
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Egr. Dott. Baraldi ,
    abbiamo seguito il suo consiglio e siamo andati da un nuovo otorino portando con noi anche le risposte delle ultime analisi fatte:

    glicemia, reuma test, ves, pcr, emocromo, amilasi, azotemia, gamma gt, transaminasi, creatinina, proteine totali, citomegalovirus, anticorpi antinuceo, anticorpi anti dna nativo, immunocomplessi circolanti. Tuute queste tutte ok.

    tas 573 - v.n.<200
    streptozyme 1:400 - vn. 1:100
    anticorpi anti ebv positive solo le igg.
    Neutrofili 78 v.n. 55 - 65

    Alla luce di quanto sopra l'otorino visto il ripetersi degli episodi nell'anno di queste placche e febbretta ritiene che le tonsille vadano tolte ma senza fretta e cioè vorrebbe valutare la situazione quando mio marito avrà un altro episodio del genere. Secondo me è un assurdità non considerare urgente il da farsi in quanto una persona che si ammala ormai settimanalmente è da considerare quantomeno urgente. In tutto ciò io comincio a preoccuparmi se fosse qualcos'atro. Mio marito si rifuta di fare indagini come tac, risonana o gastroscopia che almeno potrebbe aiutarmi a stare più tranquilla evitando di guardare se mangia , perde peso o altro. Capisco che una persona che ha tutti questi episodi di febbre e palcche si indebolisca per forza ma può rassicurarmi in qualche modo dalle analisi fate? Addirittura gli ho fatto mettere negli esami cea e ca 19.9 (gica).
    cea 1,74 v.n. 0- 10
    ca 19.9 22.62 v.n. 0- 35
    Come posso fare per fare altri esami che non siano invasivi? Esami feci ? Le aggiungo anche , essendomi scordata le volte precedenti, che l'anno scorso a maggio 2007 è stata riscontrata una brocnopolmonite destra dopo una tac torace e aveva fatto acnhe tac addome. La ringrazio per la Sua attenzione e confido in Lei per un aiuto, saluti.




  8. #8
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    Perchè pensa ad altre cose; non ha senso e poi per quale motivo fare dei marcatori tumorali che hanno significatività e devono essere fatti solo e soltanto come follow up dopo intervento per tumori ?; così servono solo a spaventare eventualmente le persone. NO guardi non condivido tutte queste sue paure. Seguite soltanto le indicazioni dell'otorino prendendo in considerazione un'eventuale asportazione di tonsille.


    Un saluto
    A. Baraldi

  9. #9
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gent.mo Dott. Baraldi,

    penso per forza ad altre cose quando dopo tanti consulti nessuno ha capito al 100 % cosa possa essere. Addirittura alcuni hanno detto che dalle analisi è tutto ok e quindi saranno solo forme virali. Ma si può stare male da maggio 08 ad ora sempre con questa febbretta e astenia ? Quante volte si è andati avanti a cercare cose che non c'erano e invece dopo è uscito fuori un male brutto? Se fossi stata io in queste condizioni avrei già fatto una tac ma mio marito che sicuramente, lo ammetto, è un positivo per eccellenza al contrario di me non ne vuole sapere. L'otorino gli ha sospeso la cura di diaminoccilina che il medico di famiglia gli avevo dato da fare perchè vuole vederlo quando ha uno di questi attacchi. TRa qualche giorno ci saremo un altra volta perchè oramai è così da maggio.
    Non dico che debba per forza essere chissà che cosa ma possibile che l'otorino dopo aver saputo la situazione non ritenga urgente un ricovero quantomeno per indagare meglio ?
    Non la disturberò oltremodo Dottore ringraziandoLa per la Sua estrema gentilezza e scusandomi per il modo allarmato con cui Le ho scritto, saluti.



  10. #10
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    Cercate con l'otorino di valutare a fondo se necessario questo intervento, ma non c'è motivo di pensare a brutte cose


    Un saluto
    A. Baraldi

  11. #11
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Gent.mo Dott. Baraldi,

    Le riscrivo nuovamente perchè purtroppo mio marito ha riavuto un altro episodio di febbre e stavolta senza placche. Febbre a 38 nel giro di un'ora e stavolta con brividi. In conseguenza di ciò ci siamo recati da un medico internista che gli ha prescritto un rx torace in due proiezioni e un day hospital ( analisi , spirometria, ecg, tamponi faringei e nasali, visita pneumologica, urine). L'rx torace ha dato ispessimenti peribronchiali . Il medico del Forlanini dove abbiamo fatto l'rx ci ha detto che è solo una bronchite ma potrebbero esserci delle bronchiectasie e ha consigliato fluidificante. Come si può fare per capire se effettivamente sono queste tonsille il problema o altro? Mio marito ormai sta più con la febbre che senza. La ringrazio sempre ,





  12. #12
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    In questo momento il problema è una bronchite che và curata. Il problema tonsille deve essere valutato dal vostro otorino, perchè se malate, si dovrà vedere se toglierle o no. E' chiaro che se suo marito ha quasi sempre febbre e le tonsille risultano compromesse non vedo altra soluzione che toglierle. Parlatene con il vostro otorino


    Un saluto
    A. Baraldi

  13. #13
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    GEnt.mo Dott. Baraldi,

    oltre che professionalità nel rispondere la ringrazio anche per l'estrema pazienza. Secondo Lei c'è possibilità di arrivare a capire che il problema sono proprio queste tonsille? Le faccio questa stupida domanda perchè dopo tutto quello che abbiamo e stiamo facendo nessuno riesce a dire " si le tonsille sono da togliere" e la nostra paura è che si provi a togliere qualcosa che magari non è la causa del problema. Ormai la confusione che abbiamo è enorme e mischiata alla stanchezza di tutti questi mesi ci provoca solo insicurezza e paura.GRazie mille...



  14. #14
    Indice di partecipazione al sito: 991 Medico specialista in: Microbiologia e virologia
    Medicina di laboratorio
    Igiene e medicina preventiva

    Perfezionato in:
    Ematologia

    Risponde dal
    2006
    La valutazione dello stato delle tonsille la deve fare l'otorino; certo se queste sono ingrandite ricoperte di placche e gli episodi febbrili ravvicinati , il problema sussiste proprio riguardo le tonsille.


    Un saluto
    A. Baraldi


Discussioni Simili

  1. Sospetto virus
    in Malattie infettive
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 07/02/2009, 16:47
  2. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 15/12/2007, 15:36
  3. Influenza con sospetta bronchite
    in Malattie infettive
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 07/11/2009, 23:47
  4. Mononucleosi nei bimbi
    in Malattie infettive
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 20/05/2011, 16:51
  5. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 04/07/2011, 11:30
ultima modifica:  14/04/2014 - 0,14        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896