Utente 287XXX
Salve, scrivo da Cervia corro da 10 anni a livello agonistico, sono in convalescenza da 3 mesi.
E’ iniziato in allenamento con un dolore ad un ginocchio, da 2 mesi é subentrato un malessere generale, impossibilita di svolgere allenamenti, prima per mancanza di energia, poi per dolori muscolari, tipo contrattura, successivamente pur avendo interrotto qualsiasi attivita, sono comparsi dolori alle articolazioni, mal di testa, insonnia con una fase acuta di una settimana. Ora sono in netto miglioramento, se non per il fatto che mi si è presentato un soffio sistolico eiettivo e tachicardia, in sono in attesa di ecocardiodoppler. Secondo il mio medico di base ho avuto un influenza. Le invio alcuni esami per un suo parere:LDH siero 229,ab anti epstein barr virus igg 144 igm 0,08
ab anti mycoplasma pneumoniae 320.Altri valori reumatici negativi, anti peptide c.citrullinato 1,4, cosi comeHCVab HBsAg. Esami di 3 anni fa: citomegalovirus IgG >250 ua/ml IgM negativo rubeoIgG 227 ui/ml, IgM negativo toxoplasma IgG 16,70 ui/ml IgM negativo.
Le sarei grata se mi volesse esprimere una sua opinione, in attesa di risposta cordiali saluti..

[#1] dopo  
Prof. Matteo Bassetti

24% attività
0% attualità
8% socialità
UDINE (UD)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2001
Gentile utente,
credo non si tratti di nulla di rilevante dal punto di vista infettivologico.
La inviterei comunque a effettuare i seguenti esami ematochimici:
- PCR, VES, TASL, CPK, creatinina, elettroforesi, proteine totali, ferritina, cupremia
Cordaili saluti
Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

[#2] dopo  
Utente 287XXX

Egr. dottore,
il reumatologo mi sta curando il mycoplasma pneumoniae con 2 cicli a distanza di una settimana, con Zitromax 500 mg.
Ecco alcuni esami già fatti :
CPK totale 36 u/l
VES 3,0 mm/h
TAS 21 u/ml
Ferritina 52
Creatinina 0,90 mg/dl
Proteine totali 7,4 g/dl
Ho ricominciato a dormire, ma sono ancora presenti in forma leggera spasmi muscolari alle gambe e agli occhi, e anche bruciore accentuato alle ginocchia.
Grazie per l'interessamento.
Milva

[#3] dopo  
10161

Cancellato nel 2009

Il virus di Epstein Barr, una volta entrato con la malattia “mononucleosi”, che può essersi presentata anche molti anni prima, quando era piccola, ha la capacità, se non prontamente eliminato con la terapia di eradicazione, di rimanere in forma latente, ma attiva, nelle cellule, soprattutto quelle del sistema linfatico, linfonodi. Attacca in questo suo percorso, il cuore, “Nell'ultima settimana anche tachicardia, pressione 140/90 esoffio sistolico eiettivo Dopo visita cardiologica risulta solo il soffio ben evidente.” Il sistema nervoso centrale “insonnia”, e la sua costante presenza “stanchezza, fibromialgia,” gli esami, quelli routinari e aspecifici della infiammazione, risultano sempre negativi, perché la sua presenza è subliminare, non oltrepassa una soglia di rilevamento; ha inltre la capacità di produrre proteine che lo nascondono alle cellule soldato, i linfociti, ma ne determina l’attacco; produce anche una proteina simile alla interleuchina 10, che viene utilizzata dal sistema immunitario, per comunicare a tutte le cellule, che il nemico non è più presente, ed invece è presente; questo è il motivo perché non vengono più proodtte le IgM, o comunque, in numero limitato, da non rientrare nel range di rilevamento.
Gli ansioliti e antidepressivi che “normalmente” vengono prescritti, non hanno alcun effetto, il virus deve essere immediatamente rintracciato, in quali organi alberga e portato via molto velocemente, poiché ha la capacità di innescare patologie importanti, se rimane presente nell’organismo.
Il virus di Epstein ha anche la capacità, provocando una lieve immunodeficienza, di far entrare altri agenti patogeni “ab anti mycoplasma pneumoniae 320. citomegalovirus IgG >250”, lei non ha avuto una “ho avuto un influenza.” Ma una riacutizzazione del virus stesso, che è una sua caratteristica, passare da una forma di latenza-attiva, ad una francamente attiva.
Il virus lentamente, continua la sua attività “Ho ricominciato a dormire, ma sono ancora presenti in forma leggera spasmi muscolari alle gambe e agli occhi, e anche bruciore accentuato alle ginocchia.” manifestando la sua presenza con questi sintomi.
Proprio per queste sue caratteristiche, il virus va sempre eradicato.

Saluti Alberto Moschini

moschinialberto@medicitalia.it

alberto.moschini@fastwebnet.it





Alberto Moschini
alberto.moschini@fastwebnet.it


[#4] dopo  
Prof. Matteo Bassetti

24% attività
0% attualità
8% socialità
UDINE (UD)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2001
Gentile utente,
Non so a cosa si riferisca il Dr, moschini quando afferma che il virus va eradicato dal momento che non eiste al momento attuale alcun farmaco con attività specifica nei confronti di EBV.
Il fatto che lei sia stato infettato da altri virus nel passato ( CMV o influenza) non ha nessuna correlazione con l'infezione da EBV.
Seguo moltissimi pazienti che hanno i suoi stessi sintomi per molto tempo e non mi sono mai preoccupato. Nè tantomeno ho mai messo in allarme i miei pazienti.
Cordiali saluti
Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,

concordo pienamente con quanto affermato dal collega Bassetti, sulla necessita' di non allarmare il paziente e la mia esperienza con casi clinici mi porta alle stesse conclusioni del collega.

Un saluto

Dr. A. Baraldi
Un saluto

A. Baraldi