Utente
Buongiorno,
il mio disturbo è iniziato dopo una serata in cui ho sudato in un locale e sono uscito al freddo (-4°C) senza berretto: infatti il giorno dopo ho accusato: fischio a entrambe le orecchie e fitte di dolore intermittenti. Il giorno dopo ancora è iniziato un fastidioso click quando deglutisco e sbadiglio, a entrambe le orecchie e a ogni deglutizione. Il medico di base mi ha esaminato le orecchie e ha visto: gran rossore e, testuali parole, "timpano opaco". Mi ha prescritto otalgan e per il click mi ha detto che era un problema di pressione dovuto alle tube di eustachio, ma ha detto di aspettare che si sarebbe sistemato da solo. Sono passate 3 settimane e, sebbene il medico ha detto che l'orecchio esterno è ok io sento ancora fischio, click e perfino alcune fitte di dolore ma piu saltuariamente. Ho eseguito audiometria e timpanogramma: la prima è perfetta, il secondo presenta un leggero spostamento del picco (alto) della curva a campana verso sinistra, ma non oltre i –150 mm/H2O.
PS:
in quest'ultimo mese non ho sofferto ne di mal di gola ne di raffreddore;
quando mi alzo la mattina il click è debolissimo e dopo un' oretta torna come sempre;
capita durante la giornata che, magari mentre studio seduto con schiena dritta, setto fitta di dolore a uno dei due orecchi e a questo aumenta il click, poi magari viceversa.
Gradirei avere un Vostro parere e qualche indicazione circa esami o cure, grazie mille.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
si tratta di insuff tubarica, provi con otovent x 1 mese, eventuale rivalutazione con es imedenzometrico
Gianluca Capra

[#2]  
Dr. Antonio Frisina

24% attività
0% attualità
0% socialità
VICENZA (VI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Caro Signore potrebbe trattarsi di un iniziale otite catarrale. Pratica e semplice da farsi è la manovra di vasalva (soffiare il naso tappandolo con le dita e tenendo la bocca chiusa: non deve uscire aria dalla bocca e dal naso). Tale manovra può ripeterla più volte al dì (40-50 volte).
Se il disturbo persiste per più di altri 15 giorni ripeta gli accertamenti audiologici.
Cordiali saluti
Dott Frisina Antonio

[#3]  
Dr. Morando Morandi

24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,
il mio consiglio è di sottoporsi ad aerosolterapia nasale con fluidificanti e cortisonici magari adottando la precauzione di deglutire frequentemente (può aiutarsi con una gomma da masticare)per agevolare il ripristino della pervietà tubarica. In ogni caso sarebbe il caso di eseguire una visita specialistica con esame audioimpedenzometrico.
dott. Morandi
dott. M. Morandi

[#4] dopo  
Utente
Vi ringrazio infinitamente per la cortesia e la disponibilità con cui avete risposto al mio problema.
Sto seguendo con attenzione le Vostre indicazioni e Vi informerò circa l'evoluzione di questo "bizzarria" in cui sono incappato.

Per ora, allo scoccare della quarta settimana, posso solo dire che l'unica leggera variazione avvenuta è che il click è un po' più forte e più "secco", come un piccolo pezzo di carta strappato, mentre prima era più "dolce", più "ovattato" (se prima era un "clic" adesso è "crick"). Per il resto tutto come 4 settimane fa: il fischio è uguale e le leggere fitte di dolore anche, ci sento benissimo e non sento l'orecchio tappato.

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente
Buongiorno e buona Pasqua,

volevo aggiornare dopo otto settimane la mia situazione. Ho eseguito la terapia Otovent per 3 settimane e quella con i mucolitici con aerosol per 2 settimane (un aerosol al dì con Clenil+Fluimucil). Il disturbo non è sparito, anzi, ora si è aggiunto uno strano rumore della mandibola quando mastico cibi come il pane.
Poichè sento il muscolo mandibolare un po' indolenzito e il rumorino, il crick della mandibola è proprio vicino all'orecchio volevo sapere se magari è l'infiammazione di quest'ultimo che può causare questa anomalia.
Infine segnalo che dopo gli aerosol il crepitio dell'orecchio, il click che somiglia alla compensazione, lo sento più forte, come se ci fosse effettivamente catarro che si smuove, ma dopo qualche ora torna tuuto come prima. Esiste qualche trattamento che possa colpire efficacemente l'eventuale catarro presente?

Non sò se riuscirò mai ad uscire da questo problema che mi sta snervando.

Attendendo fiducioso risposta Grazie

[#6]  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
effettui nuovamente gli accertamenti audiologici con es audiometrico ed impedenzometrico e pensare ad eventuale ciclo di insufflazioni endotimpaniche che si effettuano presso centri termali, risposta se si tratta di catarro garantita!
Gianluca Capra

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno dott. Capra,
dopo un'estenuante ricerca ho scoperto che in tutto il Trentino-Alto Adige non vi è neanche un centro termale che offra insufflazioni nella gamma di trattamenti. Volevo sapere se poteva indicarmi un trattamento simile, magari che possa fare io a casa. In alternativa se il disturbo continuerà fino all'estate ho deciso che invece che al mare andrò alle terme di sirmione, ahimè, le piu vicine fra quelle che eseguono insufflazioni.
Cordiali saluti