Utente 698XXX
buona sera, ho 37 anni, soffro di disturbo bipolare da circa dieci anni , curato con buon compenso psichico con cipralex da 10 mg e serenase 0,2% 10 gocce. Da quattro anni mi è stata diagnosticata la tiroidite di hashimoto, ben compensata anche quella con eutirox da 75 mcg. Vorrei sapere se esistono cure omeopatiche o non convenzionali che mi permettano di risolvere i miei problemi di salute senza dover assumere farmaci per un lungo periodo o per tutta la vita, allo scopo di non subire gli effetti collaterali dei farmaci stessi (per es in caso di gravidanza). ringrazio anticipatamente per le risposte.
[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
sono convinto che con l'omeopatia potrebbe migliorare molto la sua condizione clinica e arrivare a scalare gradualmente i farmaci che sta prendendo.
Secondo l'approccio olistico, tipico della medicina omeopatica, ma ricosciuto e accettato ormai anche dalla medicina convenzionale, il nostro organismo non funziona come una macchina in cui tutte le parti sono separate le une dalle altre. Al contrario siamo formati da sistemi (endocrino,nervoso,immunitario e mentale) che comunicano in continuazione tra di loro e si influenzano a vicenda. Quindi con una cura profonda che inizi ad agire a livello mentale, lei dovrebbe con il tempo iniziare a migliorare anche la sua tiroide che, come già detto, è strettamente collegata a tutto il resto.
Naturalmente si deve affidare ad un medico omeopata esperto (le consiglio un unicista) che la guidi in questo percorso di cura delicato e le indichi come e quando iniziare a scalare i farmaci che sta prendendo, cosa che richiederà certamente un pò di tempo.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 698XXX

Iscritto dal 2008
Gent. Dott. Ascani,
la ringrazio per la risposta. Vorrei chiedere ancora dove potrei trovare un medico omeopata che possa seguirmi nella zona di Milano, poichè Perugia per me è troppo lontana..grazie.
ps, dimenticavo, vorrei sapere piu o meno quanto mi può costare una visita e se è possibile usufruire di riduzioni, avendo l'esenzione dell'asl. grazie.
[#3] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile signora,
conosco un bravissimo collega omeopata unicista che la potrebbe aiutare e che sarà a Milano proprio questo Sabato.
Per non rendere pubbliche informazioni che potrebbero essere riservate mi scriva al seguente indirizzo: tancredi.ascani@hotmail.it
Saluti