Utente 388XXX
Buongiorno,
sabato pomeriggio sono andata in un centro estetico per sottopormi alla manicure/pedicure. Purtroppo durante la pratica, sono stata accidentalmente tagliata con il tronchesino per cuticole (una ferita minuscola da cui sono uscite un paio di gocce di sangue). L'estetista mi ha disinfettato subito. Ho chiesto se lo strumento fosse stato sterile e mi ha assicurato che, tra una cliente e l'altra, gli strumenti vengono prima disinfettati e poi sterilizzati nello sterilizzatore a quarzo. Appena arrivata a casa ho disinfettato a mia volta la ferita e ho applicato la pomata antibiotica Aureomicina. Oggi la ferita è completamente rimarginata e non presenta segni di infezione. Parlando con altre persone, mi è stata messa la pulce all'orecchio riguardo ad un possibile contagio di virus come epatite e HIV..e cercando nel web ne ho lette di ogni tipo.
Ho chiesto consulto all'ISS (sezione AIDS) e mi hanno assicurato che la probabilità di essere stata contagiata è praticamente nulla, sconsigliandomi di fare i vari test. Siccome ho vissuto due giorni da incubo (non ho praticamente dormito e credo di non aver mai pianto così tanto) per la paura di essere stata contagiata, posso mettermi tranquilla o devo per forza eseguire i vari test? Se così fosse, dopo quanti giorni?
Grazie per la vostra disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto scrive non ravvedo ragioni per tanta, pur se comprensibile, preoccupazione

Se occorresse un test per ogni episodio come quello che descrive, noi chirurghi, in situazioni di maggior rischio, dovremmo fare un test a giorni alterni (^__^)

STIA TRANQUILLA

Tanti saluti

[#2] dopo  
Utente 388XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della Sua risposta e della Sua disponibilità.
Adesso sono tranquilla.
Grazie ancora.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla