Utente 348XXX
Buonasera,
circa sei/sette mesi fa ho iniziato ad accusare alcuni sintomi come bruciore agli occhi, lacrimazione, faringodinia molto forte con catarro fermo in gola. Ho visto diversi otorini ma solo qualche mese fa mi è stata proposta un'endoscopia nasale e faringea e il risultato è stato:
aspetto ipersecretivo simil allergico delle mucose nasali, cresta settale a sx, COM. liberi, segni di post nasal drip, note di flogosi cronica del faringe e tonsilla linguale, non riacutizzata, segni di iperacidità del cavo orale, assenza di neoformazioni ipofaringo-laringee, non segni recenti di reflusso.

L'otorino mi ha detto che la mia gola aveva perso la protezione superficiale e che il catarro era presente per questo motivo, sospettava si trattasse di un'allergia trascurata da tempo verso qualcosa. Ho fatto diversi mesi fa le prove allergiche, sia prick test che analisi del sangue ed entrambi i test sono risultati negativi verso qualsiasi cosa.
Nel frattempo ero seguita anche da un dermatologo per altri problemi e quando gli ho raccontato di questo fatto lui mi ha subito chiesto se avevo animali in caso perchè mi ha detto che le mucose sono simili alla cute e che lui ha visto infiammazioni simili dovute ad animali.
Io a casa ho un gatto che sta sempre in casa tranne di notte ma ho gatti da quando sono piccola e quello di ora vive in casa da circa sei sette anni e non ho mai avuto problemi con gli animali. Il dermatologo mi ha consigliato di dare il mio gatto a qualcuno mentre l'otorino mi ha detto che è impossibile sia il gatto perchè l'allergia al pelo si nota subito perchè vicino al pelo si inizia a starnutire senza fermarsi.

Ora io davvero non so cosa fare e a chi credere, vorrei chiedere un consiglio ad un allergologo e ad un altro otorino e intanto ho pensato di chiedere qui un parere.
Sono abbastanza in crisi, continuo a fare cure e non so se provare anche a dare via il mio gatto per vedere se riesco a star meglio. Nel frattempo sto aspettando di iniziare delle terapie termali che mi sono state consigliate come unica soluzione.

Ringrazio in anticipo chiunque risponda per dare un parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Se ha eseguito le cutireazioni con allergeni e il RAST ed entrambi sono negativi vuol dire che non è allergica e quindi ancora di meno al gatto.
Probabilmente si tratta di un'infiammazione locale cronica non allergica. La terapia è molto simile e si basa soprattutto sui lavaggi nasali e steroide nasale. Queste forme sono molto frequenti e vengono catalogate tra le riniti vasomotorie di cui si sa poco soprattutto non si conosce la causa.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno,
La ringrazio per la risposta molto chiara. Sto effettuando infatti una terapia principalmente nasale con steroidi e sembra funzionare anche se a periodi alterni.
Inizio a pensare anche io che non ci sia una causa reale e spero bastino le cure che sto facendo per tamponare un po' i sintomi e le conseguenze.
La ringrazio anche per avermi rassicurato sul fatto che non si possa trattare di un'allergia, pensare di aver fatto i test per nulla mi faceva confondere ancora di più.

Cordiali saluti